Pubblicita'

Carattere

Il procuratore capo di Catanzaro in un incontro con gli studenti di  Fabrizia parla della criminalità presente nei Comuni calabresi 

Cronaca

«Oggi le pubbliche amministrazioni sono pieni di figli di ‘ndranghetisti e il problema della Calabria sono i comitati di pietra che da anni sono nei punti nevralgici della pubblica amministrazione, dove continuano a gestire la cosa pubblica in modo mafioso».

L’allarme è stato lanciato dal procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri durante un incontro con gli studenti dell’Istituto comprensivo di Fabrizia.

Il magistrato, così come riportato da un servizio de “il Quotidiano del Sud” di oggi, ha aggiunto: «Per combattere questo stato di cose è importante l’istruzione e la cultura. E’ necessario investire su di esse anche se i risultati si vedranno tra 15 anni. Sono fortemente convinto che si possano abbattere le mafie dell’80 per cento cambiando il codice penale, di procedura penale e l’ordinamento giudiziario, senza che vengano meno le garanzie per gli imputati e nel rispetto della Costituzione».

Seguici su Facebook