Pubblicita'

Carattere

Protagonista un ragazzo nigeriano di 20 anni. Alcuni mobili sono stati scaraventati in strada. Provvidenziale l’intervento dei carabinieri

Cronaca

Estorsione aggravata, minacce e danneggiamenti. Sono i reati per i quali i carabinieri della Stazione di Briatico, diretti dal maresciallo Marco Albano, coordinati dal capitano della Compagnia di Vibo Valentia Piermarco Borettaz, hanno tratto in arresto un ragazzo di nazionalità nigeriana di 20 anni, ospite dell’hotel “Costa bella” adibito a centro di accoglienza per i migranti.

Il nigeriano avrebbe tentato di estorcere con violenza e minacce un’ingente somma di denaro ad un dipendente del Centro. Avrebbe poi danneggiato l’arredamento dell’hotel gettandolo sulla ex Statale n. 522 seminando il panico fra gli automobilisti in transito. I carabinieri, accorsi immediatamente sul posto, sono riusciti alla fine ad immobilizzarlo e portarlo nel carcere di Vibo dove si trova ora detenuto in attesa delle determinazioni dell’autorità giudiziaria.

Seguici su Facebook