Pubblicita'

Carattere

Tre colpi di pistola sono stati esplosi da un 15enne già identificato dai carabinieri. Procede la Procura per i minori di Catanzaro

Il luogo in cui è stato ritrovato il cadavere del ragazzo
Cronaca

Omicidio ieri sera poco dopo le ore 21 in località "Vindacito" della frazione Calabrò del comune di Mileto. Con tre colpi di pistola è stato ucciso Francesco Prestia Lamberti (in foto), 16 anni, di Mileto. A sparargli sarebbe stato, secondo le risultanze investigative dell'Arma, il 15enne Alex Pititto, figlio di Salvatore Pititto di San Giovanni di Mileto, nel gennaio scorso coinvolto ed arrestato nell'operazione della Dda di Catanzaro denominata "Stammer" contro il narcotraffico internazionale.

Procedono i carabinieri con il coordinamento della Procura dei minori di Catanzaro. Alla base della sparatoria, una lite fra i due minorenni, nata da probabili contrasti di natura sentimentale per qualche ragazzina contesa. Ma su questo, al momento, da parte degli inquirenti, vige il più assoluto riserbo e le indagini proseguono senza sosta per chiarire ogni aspetto del fatto di sangue.

Agguato a Mileto: 16enne ucciso, si indaga su un possibile complice

Sedicenne ucciso a Mileto, lo sgomento degli amici della vittima

Narcotraffico: il National Crime Agency ed i vibonesi dell’operazione “Stammer”

Seguici su Facebook