Pubblicita'

Carattere

Nella notte tra sabato e domenica ignoti sono entrati nell’edificio forzando il distributore di bibite e rubando i soldi presenti nella cassettiera. Il “bottino” ammonterebbe a circa 20 euro

La Scuola media di Paravati
Cronaca

La Scuola media di Paravati utilizzata come bancomat, per attingere a qualche euro quando se ne ritiene opportuno. Prendendosi la briga di entrare, in piena notte, indisturbati da una finestra nell’edificio ubicato nei pressi di piazza “Caduti di Nassiriya”, di forzare come se niente fosse il distributore di bibite e merendine messo a disposizione di docenti e studenti durante il normale orario delle lezioni settimanali e, infine, di andare via indisturbati dopo aver rubato i pochi spiccioli presenti nella cassettiera.

Questo può succedere nel territorio comunale di Mileto. A prima vista una semplice bravata attuata da balordi, che tra l’altro rappresenta un “deja vu” nel panorama cittadino, dato che non è la prima volta che la Scuola media del paese natale di Natuzza Evolo viene presa di mira dai “soliti ignoti”. Il fatto è avvenuto nella notte tra sabato e domenica.

Il “cospicuo” bottino dei malviventi ammonterebbe a circa 20 euro. Ad accorgersi del triste fatto di cronaca, il personale della scuola, al momento dell’entrata in servizio. Sul luogo dell’accaduto, nella mattinata di ieri sono subito accorsi i militari dell’arma della locale Stazione guidata dal maresciallo Alessandro Demuru. Al vaglio degli inquirenti, le telecamere a circuito chiuso presenti nella zona.

In evidenza

Seguici su Facebook