Pubblicita'

Carattere

La deputata del movimento 5 stelle Dalila Nesci si è appellata alla rappresentante di governo titolare della delega dell’Istruzione affinché verifichi i fatti e adotti “severi provvedimenti”

Cronaca

«Il ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli, verifichi immediatamente la vicenda, denunciata alla magistratura con eloquenti fotografie e referto medico, del pestaggio che un minore avrebbe da poco subito nell'istituto scolastico “G. M. Ferrari” di Soriano Calabro ad opera di un collaboratore scolastico lì in servizio».

Lo afferma, in una nota, la deputata del Movimento 5 stelle Dalila Nesci, capogruppo in commissione Affari sociali, che ha esposto l'accaduto in una missiva indirizzata allo stesso ministro Fedeli, al Garante regionale dell'Infanzia, Antonio Marziale, e per conoscenza anche al capo della Procura di Vibo Valentia, Bruno Giordano.

Per la parlamentare cinquestelle, il caso «appare di gravità inaudita, così come la circostanza che dalla scuola non abbiano informato subito i genitori, per come esposto dai medesimi all'Autorità giudiziaria, i quali soltanto a casa hanno potuto sapere, osservando evidenti lesioni sul corpo del figlio. Alla luce - ha scritto Nesci - di quanto riassunto, chiedo al Ministro dell'Istruzione, già destinatario della denuncia in parola, se non ritenga di avviare iniziative urgenti per l'accertamento dei fatti e l'adozione di severi provvedimenti disciplinari nei confronti del personale eventualmente ritenuto responsabile, anche di comportamenti omissivi. Al Garante regionale dell'Infanzia, chiedo, invece, di attivarsi, come sempre, con estrema solerzia per quanto di competenza».

Seguici su Facebook