Pubblicita'

Carattere

Per il prossimo 3 dicembre, prevista una fiaccolata con messa nella basilica-cattedrale a cui parteciperà anche l’associazione contro le mafie “Libera”

Il compianto Francesco Prestia Lamberti
Cronaca

Giustizia e verità per Francesco. Questo sarà chiesto in modo civile, ma con forza, il prossimo 3 dicembre a Mileto. Nello specifico, che i tanti coni d’ombra, che ogni risvolto della vicenda che nel mese di giugno ha portato all’efferata morte del 15enne Francesco Lamberti Prestia venga finalmente fatto emergere nella sua interezza. Evidentemente, non convince affatto il dettaglio che ancora oggi, a poco meno di sei mesi dall’eccidio del giovane, l’unico colpevole risulti il coetaneo Alex Pititto, tra l’altro autoaccusatosi dell’omicidio.

A non essere soddisfatta è in primis la famiglia della vittima, che pur avendo dimostrato sin da subito compostezza, dignità e profonda fede cristiana, ha più volte chiesto a gran voce, a chi sa di parlare, alle istituzioni preposte che venga fatta piena luce sull’orribile sorte del ragazzo, ucciso con due colpi di pistola, di cui uno alla nuca. Una vera e propria esecuzione, secondo il reo confesso compiuta in solitario, per futili motivi amorosi.

L’omicida, guarda caso, pur accompagnando gli inquirenti in località “Vindacito”, sul posto in cui giaceva da qualche ora il corpo inerme della giovane vittima, ad oggi si è guardato bene dal consegnare o dal fornire elementi utili al ritrovamento dell’arma del delitto e alle indagini. La frase che, nello specifico, campeggia sulla locandina che annuncia per il prossimo 3 dicembre l’organizzazione dell’apposita fiaccolata è: “La luce di una candela per chiedere giustizia e verità per Francesco Prestia Lamberti”. All’evento parteciperà anche il Coordinamento provinciale dell’associazione contro le mafie “Libera”. Una presenza significativa, che farà il paio con quella delle varie realtà civili e sociali del territorio che si mobiliteranno per l’occasione.

Il raduno è previsto alle 18 in piazza Badia, uno dei luoghi abitualmente frequentati in vita dalla giovane vittima. Da lì il corteo procederà lungo le vie cittadine, per terminare la sua corsa davanti alla basilica-cattedrale, chiesa madre della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea all’interno della quale sarà celebrata una santa messa in suffragio del povero Francesco. Strappato prematuramente, in tragiche circostanze alla vita, come detto per cause e in modi ancora oggi tutti da decifrare.

LEGGI ANCHE:

Festa del Rosario a Vibo, l’omaggio “Mater Admirabilis” alla mamma di Francesco Prestia Lamberti

Mileto: la squadra di calcio ritira definitivamente la maglia di Francesco Prestia Lamberti (VIDEO)

Mileto: lo scrittore Mimmo Mazzeo ritorna sull’omicidio di Francesco Lamberti Prestia

Mileto: festa di San Fortunato martire all’insegna del giovane Francesco Lamberti Prestia

Francesco Prestia Lamberti, breve trattato di una morte

Omicidio di Prestia Lamberti, don Dicarlo: “Inutili i palloncini senza la verità”

 

Seguici su Facebook