Pubblicita'

Carattere

A dirlo il segretario generale della Confederazione Franco Cavallaro nel corso di una partecipata riunione, alla presenza dei quadri dirigenti del sindacato e di numerosi lavoratori 

L'intervento di Cavallaro alla Metal Sud di Vibo
Cronaca

Lo sviluppo delle più attuali ed emergenti dinamiche sindacali promosse e sviluppate dalla Cisal in favore dei lavoratori del settore metalmeccanico, lo scenario nazionale, le più adeguate iniziative nel rapporto con la Regione Calabria e la tutela della sicurezza sul posto di lavoro sono stati gli aspetti salienti della relazione di Franco Cavallaro, segretario generale della Cisal, intervenuto all’assemblea degli iscritti della Metal Sud di Vibo Valentia. 

L’affollato incontro aziendale, voluto dal segretario provinciale della Failms Metalmeccanici Gianluca Russo e del rappresentante della Rsu Antonio Zinnà, al quale hanno partecipato anche Fernando Vergine, segretario nazionale organizzativo della Failms Cisal Metalmeccanici, il segretario provinciale Filippo Curtosi, il segretario provinciale aggiunto Anthony  Lo Bianco, Giuseppe Mazzei segretario provinciale della Cisal di Catanzaro ed Irene Marzano dell’esecutivo Cisal di Vibo Valentia, è stato molto apprezzato dai lavoratori dell’importante stabilimento industriale vibonese.

Il leader della Cisal, assistito dal capo della segreteria particolare, Ilaria Ascione, ha messo in risalto l’iniziativa della Confederazione sul tavolo governativo e sulle proposte che lo stesso sindacato ha rivolto a Palazzo Chigi per superare tutti i disagi e le difficoltà che il mondo del lavoro accusa per gli effetti di una politica governativa che resta molto distante dai reali problemi dei giovani disoccupati, dei lavoratori e dei pensionati.

Franco Cavallaro data notizia che la Confederazione proprio nelle ultime ore aveva concluso positivamente la trattativa per il passaggio degli associati bancari della Fabi alla Cisal, ha, poi, rivolto la sua attenzione sulle aree preminenti per lo sviluppo dell’economia e dell’occupazione.  

«Turismo, agricoltura, terziario, vie di comunicazione - ha detto, tra l’altro, il segretario generale della Cisal - restano i settori più deludenti della complessiva attività svolta sul territorio, dove la scarsa competitività non permette di far salire i tassi di occupazione e di fornitura dei servizi. Siamo in una Italia che viaggia a due velocità e quello che subisce sempre penalizzazioni  è il territorio meridionale con la Calabria che continua a mantenere il ruolo di fanalino di coda».

Spostando, poi, la sua analisi su Vibo Valentia e dintorni, Franco Cavallaro non ha esitato a rilevare che «Aziende come la Metal Sud, fiore all’occhiello della Calabria che produce, rappresentano una sicura spinta innovativa sul piano del lavoro e dell’ambiente dove i lavoratori prestano il proprio quotidiano impegno, spesso con sacrifici e rinunce, ma sempre in piena condivisione con la gestione aziendale che costituisce condizione indispensabile per creare nuovi e spesso anche più avanzati momenti di crescita produttiva e conseguentemente occupazionale. Risultato dovuto alla intesa che continua a crescere tra l’azienda guidata da Domenico Arena e i lavoratori».

Franco Cavallaro ha concluso il suo intervento non mancando di evidenziare che «è proprio sulla scorta di questa positiva intesa che la Cisal mantiene forte la sua accreditata e qualificata presenza di servizio sia in rapporto allo svolgimento delle più attuali politiche sindacali che alla fornitura di servizi di patronato e socio assistenziali, sottolineando, altresì, le iniziative socio sanitarie avviate dalla Cisal per consentire ai lavoratori e alle proprie famiglie di godere dei benefici e delle agevolazioni sul piano delle prestazioni». 

Ancora prima del segretario generale della Cisal era intervenuto per un breve indirizzo di saluto Filippo Curtosi. Poi è stata la volta di Fernando Vergine che ha informato i lavoratori «sul benefit dei 100 euro per il 2017, destinati ad aumentare negli anni successivi, sulla iscrizione a Meta-Salute che permette agli iscritti di godere di speciali agevolazioni di assistenza e cura sanitaria anche per i propri familiari e sulla situazione della trattativa per il secondo livello».

Seguici su Facebook