Pubblicita'

Carattere

I carabinieri della locale Stazione, coordinati dal pm Claudia Colucci, hanno anche sequestrato la cartella clinica dopo la denuncia dei familiari

Cronaca

Ha aperto un fascicolo d’inchiesta, al momento contro ignoti, il pm della Procura di Vibo Valentia Claudia Colucci, intenzionata a far luce sul decesso di Ignazio D’Angelo, 61 anni, residente a Favelloni di Cessaniti. Dopo la denuncia dei familiari dello sfortunato dipendente delle Poste, i carabinieri della locale Stazione, guidati dal luogotenente Cosimo Sframeli, hanno provveduto a sequestrare la cartella clinica ed il pm ha disposto l’esame autoptico.

Il decesso è avvenuto ieri mattina intorno alle ore 5 in ospedale a Vibo. L’uomo era stato operato nel mese di dicembre per un carcinoma, ma le sue condizioni si erano subito aggravate tanto da richiedersi il ricovero nel reparto di terapia intensiva dello “Jazzolino”. I familiari del 61enne (in foto) - intenzionati a capire se vi siano responsabilità nella morte del congiunto - si sono affidati all’avvocato Mara Larussa che si è riservata la nomina di un consulente medico di parte per assistere all’autopsia.

 

Seguici su Facebook