Pubblicita'

Carattere

Il poeta e “paesologo” è stato ospite della rassegna di Serra San Bruno proponendo con originalità un nuovo patto per salvare i piccoli centri e coinvolgendo il deputato Bruno Censore in una rilettura dialettale di un testo poetico

L'iniziativa con Franco Arminio
Cultura

Interessante appuntamento nella quinta giornata del “Serre in festival”, la kermesse culturale in corso a Serra San Bruno, con il poeta, saggista e “paesologo” Franco Arminio, autore di “Geografia commossa dell’Italia interna”, che ha proposto all’attento pubblico un viaggio tra le ricchezze culturali e linguistiche dei piccoli centri, coinvolgendo gli astanti in letture e declamazioni improvvisate.

Come quella che ha visto protagonista il parlamentare serrese Bruno Censore, presidente dell’associazione “Condivisioni” promotrice dell’evento, chiamato ad una rilettura dialettale di un testo poetico.

All’evento che ha visto ospite Arminio, è poi seguita l’intervista del giornalista di LaC News24 Agostino Pantano al collega Rai Francesco Brancatella, che ha fatto un focus su “Rosarno, Aspromonte, Sierra Leone, Palmira - Territori di mezzo, Vite sospese, la Bellezza distrutta”, rivalutando il ruolo di Rosarno nella rivolta dei braccianti africani e stigmatizzando "l'invenzione mediatica della Calabria razzista".

LEGGI ANCHE:

Cultura e territorio, conto alla rovescia per “Serre in Festival” (VIDEO)

“Serre in Festival”: va in archivio la prima giornata della kermesse

Seguici su Facebook