Pubblicita'

Carattere

Il bando scadrà il 30 giugno, termine ultimo entro il quale dovranno presentare la domanda. Il presidente Garzulli: «Facilita l’ingresso nel mondo del lavoro, perché è un’esperienza professionalizzante e permette di intraprendere un percorso consapevole di cittadinanza attiva»

Economia e Lavoro

Il Centro servizi per il volontariato ricerca 5 volontari tra ragazzi e ragazze dai 18 ai 28 anni. C’è tempo fino alle ore 14 del 30 giugno 2016 per presentare la domanda di partecipazione al bando e diventare volontari in servizio civile.

Numerosi i vantaggi di questo anno di formazione qualificata, come la retribuzione di 433,80 euro mensili, venti giorni di permesso, quindici giorni di malattia retribuita, punteggio utile per i concorsi pubblici e, a richiesta, periodo valido ai fini della pensione.

«Il servizio civile non preclude né la possibilità di continuare a lavorare né quella di proseguire gli studi - ha dichiarato il presidente Roberto Garzulli - facilita l’ingresso nel mondo del lavoro, perché è un’esperienza professionalizzante e permette di intraprendere un percorso consapevole di cittadinanza attiva». Il progetto riguarda impegno solidale, area d’intervento educazione e promozione culturale con interventi di animazione sul nostro territorio. Come obiettivi la partecipazione attiva dei giovani, essenziale se si vogliono costruire delle società più democratiche, più solidali e più prospere. Partecipare alla vita democratica di una comunità, qualunque essa sia, non implica unicamente il fatto di votare o di presentarsi a delle elezioni, per quanto importanti siano.

Partecipare ed essere un cittadino attivo, vuol dire avere il diritto, i mezzi, il luogo, la possibilità, e, se del caso, il necessario sostegno per intervenire nelle decisioni, influenzarle e impegnarsi in attività e iniziative che possano contribuire alla costruzione di una società migliore. L’obiettivo generale del progetto consiste nel promuovere il volontariato e la cultura della solidarietà presso le nuove generazioni, attraverso percorsi volti a favorire la circolazione e la diffusione delle informazioni nel mondo giovanile che riguardano una cultura della cittadinanza responsabile.

Promuovere la cittadinanza attiva ed il protagonismo giovanile, attraverso la sensibilizzazione dei giovani all’impegno sociale nella comunità, favorire e sviluppare relazioni stabili e efficaci tra i giovani, i volontari delle associazioni e le associazioni stesse. Incrementare l’utilizzo da parte dei giovani, del servizio di antenna Eurodesk, già attivo presso la sede del Csv di Vibo Valentia. I volontari si occuperanno di supportare le risorse umane individuate per la realizzazione delle attività e svolgeranno diverse mansioni, tra le quali la gestione dei contatti con le associazioni sul territorio, i contatti con le scuole, la stesura di testi e il tutoraggio.

Seguici su Facebook