Pubblicita'

Carattere

La nuova struttura sorge a Palazzo De Leo nei locali messi a disposizione dall’amministrazione provinciale su iniziativa dell’associazione Nuovi orizzonti onlus

La scopertura della targa
Sanita'

Anche a Vibo Valentia, grazie all’associazione Nuovi orizzonti onlus, sorge un centro per l’autismo. Domenica scorsa, a Palazzo De Leo, proprietà dell’amministrazione provinciale, l’inaugurazione dei locali. L’associazione, rappresentata da Fortunato Annaccarato, dopo aver stipulato la convenzione con l’amministrazione provinciale, ha provveduto infatti alla sistemazione dei locali, rendendoli idonei ed agevoli per le esigenze prefissate. 

«Tale struttura - si legge in una nota - è stata voluta fortemente dal consigliere comunale Maria Rosaria Lagrotta, che, con grande spirito di fattività, operosità ed altruismo, con la collaborazione dei volontari e di quanti hanno voluto prendere parte all’iniziativa, ha fatto nascere questo centro, necessario nel nostro territorio per i pazienti affetti da tale patologia ancorché per le famiglie coinvolte». 

L’inaugurazione del centro, intitolato al dottor Michele Lagrotta, «quale professionista di grande vocazione e di grande dedizione che ha svolto con passione la professione nel nostro territorio lasciando ricordi colmi di parole di conforti per tutte le circostanze», ha visto la dottoressa Maria Mangialavori svelare l’insegna alla presenza del sindaco Elio Costa. Lo stesso, nell’elogiare il progetto, ha dato «merito alla caparbietà della consigliera Lagrotta, per l’impegno profuso e della necessità di far nascere questa struttura, anche al fine di portare valore aggiunto al nostro territorio». 

Tante le persone che hanno partecipato all’evento. Un plauso particolare viene rivolto dai promotori alla scuola elementare “Bosco”, che tramite la sua dirigente, Mimma Cacciatore, «ha contribuito, attraverso i disegni predisposti dagli alunni, a fare più accoglienti i locali». Quindi il ringraziamento al presidente della Provincia, Andrea Niglia, che «senza esitazioni si è adoperato alla riuscita del progetto. Altro ringraziamento deve essere ricondotto a tutte le maestranze che hanno contribuito al raggiungimento dell’obiettivo e a tutti i volontari che si sono adoperati con grande spirito di collaborazione».

Il centro, si legge infine «è un bene di tutti e tutti ci dobbiamo avvicinare al mondo del volontariato, mondo ormai lontano dalle nostre menti, attratto solo dai beni voluttuari ed in questa circostanza. La nostra associazione, invita quanti volessero partecipare a questo nobile progetto affinchè, con un umile gesto possa alleviare le sofferenze a quanti soffrono tali patologie». 

 

Seguici su Facebook