“Una giornata per Tropea”, volontari all’opera per ridare decoro alla città

Iniziativa dal basso per ripulire i punti strategici della “Perla del Tirreno” in vista di una stagione turistica che, pur tra carenze amministrative e scarso senso civico, si preannuncia da record

Iniziativa dal basso per ripulire i punti strategici della “Perla del Tirreno” in vista di una stagione turistica che, pur tra carenze amministrative e scarso senso civico, si preannuncia da record

Informazione pubblicitaria
I volontari di Tropea

Una giornata per Tropea. È questo il titolo dell’iniziativa che nella giornata odierna ha visto coinvolte numerose associazioni locali e semplici cittadini. Al centro, l’amore per il paese e quel decoro urbano che latita da lungo tempo tra i vicoli e il lungomare di un centro tra i più belli d’Italia. Le scalinate che portano a mare, la spiaggia dell’Isola, piazza Vittorio Veneto: adulti e bambini si sono dati appuntamento per rimettere a nuovo i punti strategici della città, quelli che saranno battuti quotidianamente da migliaia di turisti da qui a novembre.

Il giorno di Pasquetta, infatti, rappresenta tradizionalmente il punto di partenza di quella stagione turistica in cui, oggi, è racchiusa la speranza di rinascita di una cittadina che sta attraversando uno dei momenti più bui della sua storia recente, visto il commissariamento per infiltrazioni mafiose in cui si ritrova dall’agosto 2016. «Speriamo che giornate del genere si possano organizzare anche nel periodo invernale – hanno dichiarato i volontari – perché sono utili all’accrescimento di un senso civico quasi assente da queste parti. Abbiamo accolto con entusiasmo il progetto e aderito con la voglia di ripristinare quell’ordinaria amministrazione che manca da tempo».

Ma, se la macchina amministrativa e il senso di responsabilità della popolazione singhiozzano, i numeri legati all’affluenza turistica mostrano il contrario: Tropea è ancora il volano dell’intero comparto regionale, con percentuali che la pongono al pari di altre realtà italiane consolidate da decenni di politiche mirate alla crescita del settore. In termini di prenotazioni, infatti, il 2018 si prospetta come la migliore annata degli ultimi venti anni, con dati addirittura in aumento per la stagione 2019.