Ionadi: Comune, Anas e associazioni in rete contro i rifiuti abbandonati (VIDEO)

Pienamente riuscita la giornata ecologica per ripulire il tratto della Statale 18 ricadente nel comune dalla spazzatura abbandonata selvaggiamente. Coinvolti gli studenti dei locali istituti

Pienamente riuscita la giornata ecologica per ripulire il tratto della Statale 18 ricadente nel comune dalla spazzatura abbandonata selvaggiamente. Coinvolti gli studenti dei locali istituti

Informazione pubblicitaria
I partecipanti all'iniziativa
Informazione pubblicitaria

Si è tenuta oggi, nel territorio comunale di Ionadi, la giornata dedicata all’ambiente e alla raccolta dei rifiuti abbandonati sulla Strada statale 18 ‘Tirrena Inferiore’, organizzata dal Comune, Anas, in collaborazione con Riciclia, diverse associazioni di volontariato, Wwf, Pro loco e tutte le scuole del territorio comunale. Grazie al lavoro dei volontari delle associazioni, dei cittadini e delle scuole, coadiuvati dal personale Anas, è stato possibile rimuovere i rifiuti abbandonati lungo il tratto della statale dal km 442,000 al km 463,700 

Informazione pubblicitaria

Gli interventi di bonifica hanno interessato più fronti – si apprende da una nota -, i margini stradali, e alcuni siti, che, nonostante le bonifiche, continuano ad essere utilizzate come discariche abusive. La formazione di vere e proprie discariche a cielo aperto rappresentano non solo il degrado per la sede stradale e le aree circostanti, ma anche un serio pericolo per la sicurezza della circolazione veicolare. «Anas da sempre presta attenzione a questo aspetto e provvede alla pulizia delle strade, delle loro pertinenze e arredo nonché delle attrezzature, impianti e servizi attraverso la rimozione di tutti i materiali che possono essere un pericolo per il transito dei veicoli, così come avviene per la presenza di fanghi, sterpaglie e fogliame depositati su strada da piogge alluvionali, per la neve durante la stagione invernale, per il pietrisco disperso da mezzi d’opera in transito, per le polveri che si depositano sulle pellicole retroriflettenti dei segnali stradali rendendoli scarsamente visibili».

LEGGI ANCHE:

Rifiuti abbandonati, tra Mileto e Ionadi è sempre più emergenza

Rifiuti ai bordi delle strade fra Mileto e Ionadi, lo “spettacolo” continua