domenica,Giugno 20 2021

La Venezia del Vibonese, ma è solo l’acqua stagnante del sottopasso -Video

L'opera progettata nel 2012 ma mai ultimata avrebbe dovuto rappresentare uno snodo cruciale per la viabilità a Vibo Marina. Esasperati i residenti costretti a vivere in mezzo a insetti e miasmi insopportabili

La Venezia del Vibonese, ma è solo l’acqua stagnante del sottopasso -Video

Sembra uno scorcio di Venezia per via dell’acqua che lambisce strade e abitazioni, e invece è il famigerato sottopasso di Vibo Marina, che puntualmente ad ogni pioggia si allaga. Un problema che nonostante le numerose segnalazioni dei residenti di via Saverio Papandrea non è stato ancora risolto. Il progetto risale al 2012. Nelle intenzioni dell’allora assessore ai lavori pubblici Giorgio Modafferi dell’amministrazione D’Agostino, la grande opera avrebbe dovuto rappresentare uno snodo cruciale per la viabilità a Vibo Marina, e non certo un’altra eterna incompiuta costata finora 2,5 milioni di euro. «Per ultimarla – spiegava qualche mese fa l’assessore Giovanni Russo – servono altri 500 mila euro». Soldi che la Regione Calabria ha stanziato a dicembre scorso per un importo di 450 mila euro.

Bisognava solo attendere il decreto di trasferimento delle risorse finanziarie affinché l’Amministrazione comunale potesse finalmente ultimare l’opera. Da allora però sono passati altri sei mesi senza che alcun operaio mettesse piede in qual cantiere lasciato a marcire nella sua acqua stagnante, tra insetti e miasmi insopportabili che mettono a dura prova la vita di un’ottantenne, la cui abitazione si trova proprio a ridosso del viadotto, tant’è che parte del suo terreno è stato a suo tempo espropriato. La casa della donna si trova nel bel mezzo di un cantiere abbandonato con tanto di rete protettiva che avvolge l’edificio.

Articoli correlati

top