Micro-discariche fuori controllo a Vibo, rogo di rifiuti in località Madonella

Spettacolo indecoroso all’imbocco del percorso naturalistico dell’ex littorina. Quintali di spazzatura ad offendere la vista e ammorbare l’aria: l’ambiente urbano nervo scoperto della città

Spettacolo indecoroso all’imbocco del percorso naturalistico dell’ex littorina. Quintali di spazzatura ad offendere la vista e ammorbare l’aria: l’ambiente urbano nervo scoperto della città

Informazione pubblicitaria
Lo scempio in località Madonella a Vibo
Informazione pubblicitaria

Sono immagini che si commentano da sole quelle che ci giungono da un lettore che, sdegnato, ha scritto alla nostra redazione documentando l’indecoroso spettacolo cui è possibile assistere questa mattina in località Madonella, a Vibo Valentia, all’imbocco di quello che dovrebbe essere il percorso naturalistico che si snoda lungo il tracciato dell’ex ferrovia calabro-lucana, meglio nota come “ex littorina”. Un’autentica discarica sorta di fronte alle abitazioni e in prossimità di alcuni cassonetti stradali destinati alla raccolta differenziata ma ben presto trasformatisi, senza alcun controllo, in un ricettacolo di rifiuti di ogni genere e tipo. Rifiuti ai quali, come se non bastasse, qualcuno ha pensato “bene” di dare fuoco, peggiorando la già critica situazione. Centinaia di bottiglie, latte, sacchetti vari e ogni altro genere di spazzatura offendono la vista. Scempio accompagnato da un nauseabondo odore ad ammorbare l’aria e a restituire un’immagine davvero molto poco edificante di una città che ha ancora nel decoro, nella qualità dell’ambiente urbano, nella civiltà di alcuni dei suoi abitanti e nella capacità/volontà politico-amministrativa di fronteggiare il fenomeno i suoi nervi scoperti.

Informazione pubblicitaria