Balneazione: tornano conformi le acque a Pizzo e Vibo, ancora fuori norma a Tropea

A comunicarlo, all’esito delle analisi suppletive, il dipartimento provinciale dell’Arpacal di Vibo Valentia che ha inviato comunicazione ai Comuni, alla Regione e al ministero

A comunicarlo, all’esito delle analisi suppletive, il dipartimento provinciale dell’Arpacal di Vibo Valentia che ha inviato comunicazione ai Comuni, alla Regione e al ministero

Informazione pubblicitaria
Il punto "Le grazie" tra Parghelia e Tropea
Informazione pubblicitaria

Il servizio tematico Acque del dipartimento provinciale dell’Arpacal di Vibo Valentia ha comunicato questa mattina ai Comuni di Pizzo e Vibo Valentia, nonché a ministero della Salute e Regione Calabria, il ritorno alla conformità dei punti che venerdì scorso avevano dato esito negativo. I tratti di mare individuati dalle denominazioni “Porticciolo” a Pizzo, e “Fosso industriale Portosalvo” e “200 metri a destra del torrente Trainiti” sono quindi nuovamente fruibili. Il punto “Le grazie”, tra i comuni di Tropea e Parghelia, continua a non essere conforme ai limiti previsti dalla normativa sulle acque destinate alla balneazione. Il punto interessato si trova nell’area antistante la foce del torrente  Le grazie. 

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHE: Balneazione, acque “non conformi” in quattro località del Vibonese