Rifiuti, per Claudia Gioia l’amministrazione Costa ha fallito

Intervento del capogruppo di Vibo Unica dopo la decisione della ditta Dusty di abbandonare il servizio con una risoluzione del contratto in danno

Intervento del capogruppo di Vibo Unica dopo la decisione della ditta Dusty di abbandonare il servizio con una risoluzione del contratto in danno

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

“Apprendo dalla stampa che la ditta di raccolta dei rifiuti, aggiudicataria dell’appalto con il Comune di Vibo Valentia, ha deciso di abbandonare il servizio e procedere con una risoluzione del contratto in danno dell’amministrazione comunale, in aperta polemica con il sindaco e con tutto l’apparato politico che lo sostiene. Tale episodio rappresenta un fatto gravissimo ed allo stesso tempo la prova che l’amministrazione Costa non è riuscita a mettere in atto un processo virtuoso in ordine alla gestione dell’ambiente, nonostante le ripetute sollecitazioni provenienti dal mio gruppo che ha sempre spinto per la riorganizzazione degli uffici e per una disciplina organica dei rapporti con la ditta” E’ quanto afferma in una nota Claudia Gioia, capogruppo in consiglio comunale di Vibo Unica. “Solo il buon lavoro svolto dall’assessore Russo e, per la verità dall’assessore Scuticchio, ed ancor prima dall’assessore De Filippis, aveva permesso all’amministrazione politiche virtuose in materia ambientale ma, com’è noto, i pessimi rapporti che il sindaco ha voluto stabilire con le forze politiche di riferimento nonché la sua omessa volontà di mettere mano alla burocrazia, hanno spinto, con presupposti diversi, questi tre giovani professionisti a gettare la spugna. E’ evidente che questa amministrazione non ha saputo investire su tutte quelle risorse umane positive che avevano creduto nella possibilità di un futuro migliore ed il giudizio espresso anche dalla Dusty, che è certamente scevro da pregiudizi politici, certifica il fallimento di un’amministrazione e di un sindaco che non è riuscito a farsi interprete delle necessità di cambiamento richieste dagli elettori”.     LEGGI ANCHE: Settore rifiuti, è caos a Vibo: la Dusty avvia la rescissione in danno del contratto

Informazione pubblicitaria