Inquinamento elettromagnetico, l’Arpacal misura i valori a Nardodipace

I tecnici dell’Agenzia regionale al lavoro per monitorare le emissioni delle antenne di telefonia e ripetitori radio-tv

I tecnici dell’Agenzia regionale al lavoro per monitorare le emissioni delle antenne di telefonia e ripetitori radio-tv

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Prosegue l’attività di misurazione dei valori di campi elettromagnetici emessi dalle antenne di telefonia cellulare e ai ripetitori radio-tv in provincia di Vibo Valentia a cura del Servizio radiazioni e rumore del Dipartimento provinciale dell’Arpacal, diretto dal dottor Clemente Migliorino. L’ingegner Pietro Capone ed il dottor Felice Maria Spanò si sono recati nei giorni scorsi a Nardodipace, nell’entroterra vibonese, per eseguire delle misurazioni ma anche dei controlli propedeutici a nuove autorizzazioni. Come è noto, l’Arpacal rilascia un parere tecnico nelle richieste di installazioni, mentre il provvedimento di autorizzazione vero e proprio è a cura del Comune interessato.

Informazione pubblicitaria