Rifiuti a Bivona, l’ex coordinatore dei servizi Farfaglia: «Diffamato dalla Dusty»

Prosegue la querelle sul caso sollevato da Il Vibonese in ordine all’esecuzione degli interventi di decoro urbano nella frazione costiera di Vibo 

Prosegue la querelle sul caso sollevato da Il Vibonese in ordine all’esecuzione degli interventi di decoro urbano nella frazione costiera di Vibo 

Informazione pubblicitaria
Rifiuti (poi rimossi) a Bivona
Informazione pubblicitaria

Dal geometra Gregorio Farfaglia, già coordinatore dei servizi della Dusty – gestore del servizio raccolta rifiuti a Vibo – riceviamo e pubblichiamo: “L’articolo ‘Degrado a Bivona, la replica della Dusty’ ha offeso la dignità del sottoscritto come persona e come lavoratore. Infatti, è falso che il sottoscritto sia stato “allontanato” dalla Dusty “per giusta causa”. Il rapporto lavorativo si è interrotto per scadenza naturale di contratto (in data 31.12.2018)  e con nessuna intenzione da parte di entrambi a voler continuare la collaborazione. Pertanto le dichiarazioni della Dusty, che espone il sottoscritto al pubblico ludibrio lasciando intendere gravi motivi disciplinari nella cessazione del suddetto rapporto, sono subdole, maliziose e, di conseguenza, di carattere diffamatorio. Le stesse dichiarazioni costituiscono una risposta indiretta a una segnalazione del sottoscritto, in qualità di cittadino-residente della frazione Bivona di Vibo Valentia, su alcuni disservizi addebitabili alla Dusty quale gestore e concessionaria del servizio raccolta rifiuti solidi urbani del Comune di Vibo Valentia. Affermazioni, contrariamente a quanto propala la Dusty, vere e corroborate da una relazione di sopralluogo dei Vigili urbani. Pertanto, la succitata azienda, invece di rispondere nel merito dei disservizi, ha intenzionalmente preferito screditare la persona del sottoscritto, nella consapevolezza di affermare il falso. In diversa occasione, vedi articolo ‘Caos differenziata a Vibo, la Dusty: «Problema in via di risoluzione»’, pubblicato sempre su Il Vibonese il 3 gennaio 2019, l’azienda, in un comunicato, affermava testualmente: ‘la collaborazione con il coordinatore dei servizi Gregorio Farfaglia è cessata per naturale scadenza’. In conclusione, la gratuita denigrazione, che lede non solo l’onorabilità del sottoscritto, ma anche le sue future aspettative lavorative, è stata una sorta di ritorsione nei suoi confronti. Il che la rende ancora più grave. Il sottoscritto si riserva di perseguire tale comportamento diffamatorio nelle sedi opportune”. 

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHEDegrado a Bivona, la replica della Dusty

Benvenuti a Bivona, dove degrado e abbandono la fanno da padrone – Video

A Bivona il torneo regionale di motocross, ma in paese regna il degrado