Acqua sporca a Nicotera e dintorni, ancora disagi per i cittadini

L’annosa questione riguarda diversi comuni della fascia meridionale della provincia e non se ne intravede una soluzione a breve nonostante gli interventi. Oggi l’ennesima riparazione sulla condotta Medma 

L’annosa questione riguarda diversi comuni della fascia meridionale della provincia e non se ne intravede una soluzione a breve nonostante gli interventi. Oggi l’ennesima riparazione sulla condotta Medma 

Acqua sporca dai rubinetti di Nicotera Marina
Informazione pubblicitaria

In attesa che la Sorical, nella giornata di oggi, intervenga e cerchi di porre soluzione alla presenza di una perdita di acqua sul serbatoio Praitoni della condotta adduttrice Medma, i centri interessati continuano a convivere con disagi che, ormai, si ripetono da lungo tempo. A Nicotera Marina, ad esempio, anche in questi giorni la popolazione si ritrova costretta a fare i conti con acqua sporca e del tutto inutilizzabile. Dai rubinetti delle proprie case, infatti, i residenti vedono fuoruscire il prezioso liquido di colore marrone. Una problematica che, come evidente, non ne permette l’uso nemmeno per gli usi igienici più elementari, con grave rischio per la salute e nocumento alle tasche dei contribuenti. Da anni, con il sostanziale mancato utilizzo dell’acqua a fini potabili e igienici si ritrovano costretti a convivere anche altri centri interessati da tale condotta. In particolare, oltre a Nicotera, i territori di Ricadi, Joppolo e Tropea. A Santa Domenica di Ricadi, da oltre tre anni esiste un apposito comitato “Acqua sporca”, impegnato a portare alla luce le varie criticità. La problematica, tuttavia, ancora oggi appare lontana dall’essere definitivamente risolta. Nella giornata odierna, intanto, al danno dell’acqua di colore marrone si aggiungerà un ulteriore disagio: il fatto che, in conseguenza dei lavori della società che gestisce le risorse idriche regionali, in questi centri si potrebbe verificare una carenza della fornitura

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHEGuasto alla rete idrica, a secco quattro comuni nel Vibonese