martedì,Novembre 30 2021

Strade infernali: viaggio lungo la Sp 11 Cessaniti-Vibo tra voragini, rifiuti e degrado

L’arteria di collegamento al momento è l’unica percorribile in attesa della riapertura della sp 82. Gli utenti: «Chi di competenza intervenga, è una vergogna»

Strade infernali: viaggio lungo la Sp 11 Cessaniti-Vibo tra voragini, rifiuti e degrado

È l’unica strada che, al momento, permette ai residenti di Cessaniti e delle limitrofe frazioni di raggiungere Vibo Valentia e Vena Superiore dopo la chiusura per lavori della Sp 82. Attraversarla però è una vera e propria discesa agli inferi a causa delle pessime condizioni del manto stradale, con avvallamenti, voragini e immondizia che troneggia a cornice dell’arteria. Un viaggio “infernale” per chi, ogni giorno, è costretto a percorrere la strada provinciale num. 11 per raggiungere non solo Vibo città ma anche la zona industriale. [Continua in basso]

Le condizioni della Sp 11

In alcuni tratti, la strada è inesistente, completamente deteriorata. Impossibile anche solo cercare di schivare le buche dal momento che ricoprono entrambe le direzioni di marcia. Pericoli che aumentano in caso di cattive condizioni meteo: «Con la pioggia o foschia – riferiscono gli automobilisti – è difficile accorgersi in tempo delle voragini. Per non parlare degli utenti più indisciplinati che, intenti a evitare buche, non si fanno problemi ad occupare l’altra carreggiata. È un incubo. Intanto non ci sono soluzioni, al momento è l’unica alternativa in attesa della riapertura della Sp 82». Riapertura che, in base alle stime, dovrebbe avvenire a fine novembre.

I rifiuti a bordo strada e non solo

Altro aspetto riguarda i cumuli di immondizia che da bordo strada tendono ad occupare parte della sede stradale. C’è di tutto: sacchi neri, cassette di plastica, bottiglie di vetro, contenitori di latta, plastiche di ogni sorta. E rifiuti dati alle fiamme: «Ogni giorno passiamo da qui, ogni giorno – confermano gli utenti – assistiamo ad un degrado crescente. Difficile anche solo sperare che le cose possano migliorare. Sollecitiamo una bonifica e poi cosa succede? Con ogni probabilità entro poche settimane le discariche abusive torneranno a popolare queste località».
Un disagio per gli utenti e per i residenti, ma anche un problema di natura ambientale per via dell’impatto sulla salute dei terreni, per il percolato, per i topi e gli insetti che la spazzatura inevitabilmente richiama.

Articoli correlati

top