Pizzo, lotta senza quartiere agli “zozzoni”: cittadino multato di 200 euro

Prosegue l’attività di controllo da parte dell’amministrazione comunale che, a seguito dell’avvio della raccolta differenziata, procede alla bonifica di alcune aree sensibili   

Prosegue l’attività di controllo da parte dell’amministrazione comunale che, a seguito dell’avvio della raccolta differenziata, procede alla bonifica di alcune aree sensibili   

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

«Abbandono di rifiuti sul territorio comunale, operazioni di bonifica in corso sulla strada provinciale Sant’Onofrio-Pizzo. Tutela e salvaguardia dell’ambiente, a Pizzo continua l’impegno dell’esecutivo Callipo nell’attività di controllo, prevenzione e repressione. È ormai guerra aperta agli zozzoni». È quanto dichiara l’assessore comunale all’Ambiente Fabrizio Anello che ha seguito gli interventi di pulizia dell’area che, dotata di foto-trappole, continua ad essere bersaglio di incivili. «Nei giorni scorsi – fa sapere l’assessore – una persona, sorpresa ad abbandonare un sacchetto di immondizia, fuori dall’orario e soprattutto non rispettando le modalità di conferimento, è stato multato con una sanzione di 200 euro. Sporcare ed inquinare – sottolinea Anello – non conviene, sia da un punto di vista economico che di immagine rispetto ad una comunità che piano piano si sta adattando all’assenza dei cassonetti e sta comunque rispondendo con impegno ed attenzione al programma di raccolta differenziata dei rifiuti». 

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHEBeccati dalle foto-trappole, pesanti sanzioni per chi abbandona rifiuti a Pizzo