mercoledì,Novembre 30 2022

A Caroniti e Badia piantati alberi nei giardini delle scuole grazie a bambini e Legambiente

L'iniziativa “Nontiscordardime – Operazione scuole pulite” è approdata all'Istituto comprensivo "A. Pagano" e ha visto la partecipazione dei carabinieri forestali di Mongiana e dei Comuni di Nicotera e Joppolo

A Caroniti e Badia piantati alberi nei giardini delle scuole grazie a bambini e Legambiente

I circoli Legambiente Ricadi e la Ginestra, unitamente all’Istituto comprensivo “A. Pagano” di Nicotera, ai carabinieri forestali del Reparto biodiversità di Mongiana e ai Comuni di Joppolo e Nicotera, hanno realizzato l’iniziativa “Nontiscordardime – Operazione scuole pulite”. La storica campagna di volontariato di Legambiente è rivolta alle scuole di ogni ordine e grado e coinvolge genitori, insegnanti, ragazzi, volontari e istituzioni nella cura degli ambienti scolastici.
Quest’anno per rispondere al bisogno di socialità dei ragazzi e di una scuola aperta al territorio – riferisce una nota di Legambiente -, l’iniziativa è stata dedicata alla rigenerazione degli spazi esterni: un’occasione per riqualificare il giardino della scuola, piantare nuovi alberi, realizzare orti, progettare nuovi spazi. In quest’ottica, di concerto con il dirigente scolastico e gli insegnati, si è deciso di intervenire nei plessi scolastici di Caroniti, Badia e della scuola dell’Infanzia di Nicotera. [Continua in basso]

In questi plessi, grazie alla partecipazione attiva degli alunni, degli insegnanti, del personale scolastico, dei volontari e degli operai comunali si è proceduto alla pulizia dei giardini con lo sfalcio dell’erba e la sistemazione delle aiuole. In particolare, alla scuola di Caroniti le attività hanno consentito ai bambini di riappropriarsi di uno spazio esterno abbandonato e, da anni, preda di erbacce e rovi. All’iniziativa hanno partecipato i carabinieri forestali del Reparto biodiversità di Mongiana e gli operai di Villa Vittoria, grazie ai quali è stato possibile rendere ancora più gradevoli gli spazi esterni con la messa a dimora di piante e alberi. Sono anche stati realizzati dei giardini tematici: il giardino dei “Frutti Perduti” e quello delle “Piante Officinali”. La messa a dimora di nuove piante rientra nel progetto “Un Albero per il Futuro” gestito dal Ministero della Transizione Ecologica e dai carabinieri forestali, finalizzato a realizzare un bosco diffuso e contrastare i cambiamenti climatici.

I volontari dei circoli di Legambiente, unitamente all’appuntato scelto Maria Pia Rullo, al capo squadra Cosimo Foti e agli operai Cricenti, Crupi e Aloi, hanno seguito gli alunni nelle operazioni di messa a dimora, spiegando loro le proprietà delle singole piante. Le attività di pulizia e riqualificazione sono state precedute da un breve saluto del dirigente scolastico Giuseppe Sangeniti, del sindaco di Joppolo Giuseppe Dato, degli assessori comunali di Nicotera Lorella Destefano e Robertino Massara. I volontari di Legambiente Franco Saragò, Osvaldo Giofrè, Catia Viscomi e Pino Schiariti, unitamente ai responsabili di plesso e all’appuntato Rullo, hanno spiegato ai bambini l’essenza dell’iniziativa, soffermandosi su principi di educazione ambientale. Nontiscordardime è stata l’occasione per ribadire ai giovani studenti che la scuola è un patrimonio condiviso e che, pertanto, va rispettata e accudita come fosse la propria casa. Soddisfazione è stata espressa dagli organizzatori per gli obiettivi raggiunti. Un attività che, comunque, non si conclude con la manifestazione ma che deve necessariamente proseguire nel corso dei mesi, con un’azione sinergica e condivisa, per rendere gli ambienti scolastici sempre più vivibili e accoglienti.

Articoli correlati

top