mercoledì,Novembre 30 2022

Vivibilità climatica, Vibo agli ultimi posti per le piogge: ecco tutti i parametri

È quanto emerge dalla classifica redatta da iLMeteo.it e Corriere della Sera. In Calabria la città più soleggiata è Reggio che ottiene il quarto posto su scala nazionale

Vivibilità climatica, Vibo agli ultimi posti per le piogge: ecco tutti i parametri
Una veduta di Vibo Valentia

In Calabria la città più soleggiata è Reggio che ottiene il quarto posto su scala nazionale. Prima di lei: Ragusa, Enna e Siracusa. Nella lista delle calabresi: Catanzaro nono posto, Crotone 12esimo, 15esimo Cosenza. Vibo Valentia 25esima. Catanzaro è la quarta città italiana dove si vive meglio dal punto di vista del clima. È quanto emerge dall’Indice di vivibilità climatica, lanciato da iLMeteo.it e Corriere della Sera e cui hanno lavorato i meteorologi del portale e i redattori del quotidiano. Il progetto fotografa il benessere climatico del nostro Paese grazie alla raccolta e all’analisi dei dati meteo degli ultimi 12 anni di 108 capoluoghi di provincia. Imperia conquista il primo posto, seguita da Savona e Massa. Milano, invece, è la città che meglio rappresenta i cambiamenti climatici: in 12 anni la temperatura è aumentata di 1,2 gradi. [Continua in basso]

Si tratta di valori che non hanno precedenti nella storia climatica meneghina. Possono apparire variazioni di poco conto ma in realtà il dato si traduce in meno giorni con neve e con la nebbia, mentre in estate fa sempre più caldo, aumentano esponenzialmente le “notti tropicali”.

La posizione delle altre province calabresi

Al nono posto, per indice di vivibilità, si trova poi Crotone. Cosenza si piazza 41esima, Reggio Calabria è alla 58esima posizione, Vibo Valentia alla 77esima. La classifica chiude con Cremona, al 108esimo posto.

Lo studio permette di scegliere tra tredici indici climatici e osservare le classifiche complete delle 108 città interessate. Per quanto concerne infatti “Brezza estiva”, Trapani conquista il primo posto. Crotone è all’ottavo mentre Reggio Calabria 51esima. Cosenza 63esima, Catanzaro poi 78esima e Vibo Valentia 95esima.

Per “Comfort umidità”, Ancora prima, Catanzaro quarta. Crotone invece 12esima, Reggio 17esima, Vibo Valentia 32esima, Cosenza 40esima.

Per “Escursione termica”, Ancora primo posto, Brindisi al secondo e terza Crotone. Catanzaro 16esima, Reggio 28esima, Vibo Valentia 29esima, Cosenza 72esima.

Scegliendo il valore “Giorni freddi”, domina la classifica Imperia. Catanzaro quinta, Crotone settima, Cosenza ventesima. Reggio e Vibo rispettivamentre al 28esimo e 34esimo posto.

Valutando l’indice di calore: Ancora prima. Crotone 16esima, Catanzaro 24esima, Vibo 38esima, Cosenza 69esima, Reggio 101esima.

Con “Nebbia”, la classifica riporta Massa prima, seconda Catanzaro e terza Crotone. Reggio 23esima, Vibo 27esima e Cosenza 30esima.

Per “Notti tropicali”, Trento primo posto. Cosenza 68esima, Catanzaro 72esima, Vibo 81esima e Reggio 97esima.

Scegliendo come parametro, “Ondate di calore”, in testa L’Aquila. Catanzaro 69esima, Crotone 75esima, Cosenza 81esima, Vibo 98esima, Reggio 105esima.

Nella classifica dedicata alla “Nuvolosità diurna”, prima Ragusa. Crotone ottava, decima Reggio Calabria. Poco distante Catanzaro, al 13esimo posto. Quindi Cosenza 31esima e Vibo 35esima.

Per le piogge, Ragusa prima. Reggio nona, Crotone 17esima, Catanzaro 21esima, Cosenza 63esima e Vibo 98esima.

Sul tema “Piogge intense“, in alto Arezzo. Per le calabresi: 28esima Reggio Calabria, 35esima Catanzaro, Crotone 58esima, Cosenza 61esima, Vibo Valentia 78esima.

Per le “raffiche di vento“, prima Savona, seconda Massa e terza Catanzaro. Le altre province della nostra regione: Cosenza 19esima, Reggio 80esima, Vibo 91esima, Crotone ultima.

In Calabria invece, la città più soleggiata è Reggio che ottiene il quarto posto su scala nazionale. Prima di lei: Ragusa, Enna e Siracusa. Nella lista: Catanzaro nono posto, Crotone 12esimo, 15esimo Cosenza. Vibo Valentia 25esima.

Cambiamenti climatici, il progetto

Lo scopo del progetto è quello di rendere accessibili i dati meteo e al contempo sensibilizzare sugli effetti del cambiamento climatico.

Per la realizzazione della classifica iLMeteo.it ha messo a disposizione la sua intera banca dati. Sono stati analizzati 10 milioni di dati: 7 parametri meteo di partenza – precipitazioni, nubi, temperatura, umidità, vento, pressione, radiazione solare – e 13 indicatori climatici (brezza estiva, confort per umidità, escursione termica, giorni freddi, indice di calore, nebbia, notti tropicali, nuvolosità diurna, ondate di calore, giorni di pioggia, piogge intense, raffiche di vento, ore di sole). «Il lavoro di analisi dei dati è stato imponente – ha affermato Luciano Fontana, direttore del Corriere della Sera – l’obiettivo è stato quello di offrire a tutti la possibilità di verificare la vivibilità climatica della propria città, confrontando annate e parametri diversi con uno strumento insieme semplice ed esaustivo».

top