sabato,Aprile 20 2024

Raccolta dei rifiuti, il Comune di Spadola mette al bando i sacchi neri

Vietato l’utilizzo per il conferimento della spazzatura. Per i trasgressori multe fino a 500 euro

Raccolta dei rifiuti, il Comune di Spadola mette al bando i sacchi neri

In linea con diversi Comuni, anche a Spadola il sindaco Cosimo Damiano Piromalli ha emesso un’ordinanza di divieto di utilizzo di sacchi neri per il conferimento dei rifiuti indifferenziati. L’iniziativa punta a migliorare il servizio di raccolta differenziata: «I sacchi in plastica neri o comunque non trasparenti – si legge – non rispondono ai dettati della vigente normativa e delle norme tecniche nazionali ed europee, in quanto non biodegradabili né, tanto meno compostabili. In più, non essendo trasparenti, vengono utilizzati per il conferimento dei rifiuti costituiscono imballaggi in plastica monouso a perdere, il cui utilizzo risulta assolutamente incoerente con gli obiettivi di tutela dell’ambiente e risparmio delle risorse naturali». [Continua in basso]

A giudizio del primo cittadino «se utilizzati, impediscono la corretta gestione e la conseguente valorizzazione del rifiuto differenziato al loro interno contenuto, poiché, in particolare, impediscono la verifica del corretto conferimento dei rifiuti». A ciò si aggiunge un altro aspetto: «L’utilizzo di sacchi di plastica non biodegradabile – si fa rilevare – comporta gravi anomalie e disfunzioni agli impianti di trattamento dei rifiuti, con declassamento della qualità delle frazioni conferite e conseguente riduzione della percentuale di raccolta differenziata». Da qui la necessità di vietare il deposito di rifiuti in sacchi neri o non trasparenti. Le attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, attività di asporto di alimenti, di ricettività turistica e tutte le altre utenze, comprese quelle domestiche di utilizzare, in via esclusiva, dovranno usare per il conferimento di ogni genere di rifiuto -sia esso differenziabile che indifferenziato- sacchi trasparenti. Per i trasgressori prevista una sanzione amministrativa pecuniaria da 125 a 500 euro.

LEGGI ANCHE: Spadola, sistemazione dei torrenti: approvato il progetto definitivo dell’opera

Assistenza familiare, il Distretto sanitario di Serra riapre i termini per i fondi: 19 i Comuni interessati

Articoli correlati

top