Discarica a rischio inondazione, riaperta la foce dell’Angitola

Il provvedimento assunto dal commissario straordinario per la bonifica Giuseppe Vadalà su richiesta di Capitaneria di porto e Comune di Pizzo

Il provvedimento assunto dal commissario straordinario per la bonifica Giuseppe Vadalà su richiesta di Capitaneria di porto e Comune di Pizzo

Informazione pubblicitaria
Lavori alla foce dell'Angitola

Su disposizione del commissario straordinario per la bonifica delle discariche abusive presenti sul territorio nazionale, generale Giuseppe Vadalà, è stato effettuato questa mattina un intervento di riapertura della foce del fiume Angitola che diversamente rischiava nuovamente di allagare la zona in cui è sita la ex discarica comunale chiusa ormai dalla metà degli anni ‘90. A darne notizia è il sindaco di Pizzo Gianluca Callipo precisando che l’intervento odierno, sollecitato anche dalla Capitaneria di porto, fa seguito alla richiesta già inoltrata dall’amministrazione comunale nelle scorse settimane. Il primo cittadino coglie l’occasione per annunciare che «il commissario, che ha la competenza sui lavori di bonifica del sito così come previsto dal progetto preliminare realizzato dal Comune nel 2016, nella prossima settimana effettuerà anche i lavori di spostamento e messa in sicurezza dei rifiuti che si trovano nel lato esposto alle deviazioni del corso d’acqua. Quest’ultimo intervento – conclude Callipo ringraziando Vadalà – manterrà in sicurezza l’area in attesa della definitiva bonifica il cui inizio lavori è previsto per il prossimo anno». 

LEGGI ANCHEDiscarica dell’Angitola, ancora un anno per la bonifica – Video

Discarica alla foce dell’Angitola, cresce la preoccupazione a Pizzo – Video