Giovane fenicottero rosa trovato sulla spiaggia di Pizzo

L’animale in stato di difficoltà è stato notato da una bambina e in precedenza da personale della Capitaneria di porto. Interessato il responsabile Wwf Paolillo, si tenterà ora di prelevarlo e trasferirlo in un centro di recupero

L’animale in stato di difficoltà è stato notato da una bambina e in precedenza da personale della Capitaneria di porto. Interessato il responsabile Wwf Paolillo, si tenterà ora di prelevarlo e trasferirlo in un centro di recupero

Informazione pubblicitaria

Un giovane esemplare di fenicottero rosa, dal tipico piumaggio grigio caratteristico della sua giovane età, è stato notato nel tardo pomeriggio di oggi in prossimità di una spiaggia di Pizzo. A scorgere l’animale, una bambina che insieme al padre, Giuseppe Romano, noto ristoratore di Pizzo titolare del ME Restaurant, si era recata in riva al mare. Grande lo stupore nello scorgere l’esemplare, in evidente stato di difficoltà, che si aggirava sulla battigia. L’uccello potrebbe aver perso contatto con i suoi simili e non è più stato in grado di ricongiungersi al suo gruppo. Percepito lo stato di pericolo in cui versava la bestiola, è stato proprio Romano a mettersi in contatto con Pino Paolillo, responsabile settore conservazione del Wwf di Vibo, che aveva già ricevuto un’analoga segnalazione da parte di personale della Capitaneria di porto. Paolillo si è quindi recato sul posto – un luogo peraltro molto impervio e disagevole – nel tentativo di recuperare l’animale in difficoltà. L’intervento, anche a causa delle difficoltà logistiche, non ha tuttavia sortito l’effetto desiderato e il fenicottero non si è fatto avvicinare. Domattina, con il favore della luce del giorno, si proverà nuovamente a prelevarlo e a trasferirlo in un centro di recupero dove verrà alimentato e avviato alla piena riabilitazione prima della re-immissione in natura.     

Informazione pubblicitaria

AGGIORNAMENTO 7 SETTEMBRE: E’ stato recuperato il giovane esemplare di fenicottero trovato ieri in località Ponte di ferro a Pizzo. L’animale si presentava fortemente denutrito e molto debole. Ora verrà trasferito in un centro di recupero.