giovedì,Maggio 6 2021

Isole interrate e premialità, così Serra San Bruno punta ad azzerare i rifiuti

Presentato in Comune il nuovo corso in materia di gestione della raccolta differenziata. Il sindaco Tassone: «Vogliamo attuare un modello virtuoso»

Isole interrate e premialità, così Serra San Bruno punta ad azzerare i rifiuti

Si è tenuta nella sala consiliare del Comune di Serra San Bruno, la conferenza stampa sull’avvio del nuovo modello di gestione della raccolta differenziata. Una vera e propria modernizzazione che prevede la costruzione di sei isole ecologiche interrate. Il sindaco Luigi Tassone, in apertura, ha messo in evidenza come «tale progetto potrà proiettare Serra San Bruno verso uno sviluppo significativo e verso la caratterizzazione della città come modello virtuoso in Calabria. Quando si è insediata l’Amministrazione – ha precisato Tassone – la raccolta differenziata raggiungeva appena una percentuale pari allo 0,3 per cento. Ad oggi invece questo dato del tutto negativo, si è trasformato in un 40 per cento destinato a crescere notevolmente. Questo progetto – ha proseguito -, è del tutto innovativo e si pone l’obiettivo principale di spingere al massimo la raccolta differenziata, partendo da un 66 per cento del primo anno per raggiungere, nell’arco del quinquennio, l’80 per cento».

Nel dettaglio, innanzitutto verrà realizzato un Ecocentro nella zona Pip, ove verranno trasportati i rifiuti prima di essere avviati a smaltimento, costruito secondo i criteri ambientali dettati dal DM 2014. Verrà avviata una raccolta porta a porta efficiente, con consegna alle utenze di buste e mastelli con codice e conseguente lettura, per poter avere contezza circa la raccolta effettuata e premiare gli utenti virtuosi. Coloro che, per esigenze di spazio vorranno disfarsi immediatamente di rifiuti in carta, cartone, plastica e alluminio potranno giovare di ben 6 isole ecologiche interrate. Tali isole, verranno dislocate nei quartieri di Terravecchia e di Spinetto. Quanto alle zone periferiche, in località Ninfo verrà realizzata una piccola isola ecologica con i cassoni e raccolta porta a porta due volte a settimana. Stesso progetto verrà realizzato presso l’ospedale cittadino.

I materiali utilizzati per la realizzazione delle isole, è stato assicurato, saranno consoni all’ambiente circostante. Verranno infatti utilizzati rivestimenti in granito e ringhiere in ferro battuto, per evitare di alterare lo stato dei luoghi. Caratteristica fondamentale delle isole è che avranno un basso impatto ambientale, nessun impatto visivo in quanto interrate e saranno inoltre dotate di videosorveglianza con pannelli fotovoltaici. Il consigliere Antonio Gallè, dal canto suo, ha ribadito l’importanza del progetto specificando che questo è presente ad oggi, solo in pochissime città. L’assessore Francesco Zaffino, nel delineare le caratteristiche tecniche, ha evidenziato il fatto che «oltre a trattarsi di un progetto all’avanguardia, è stato volutamente inserito il tema della sensibilizzazione, per far sì che anche i bambini riescano fin dalla più tenera età a comprendere l’importanza per l’ambiente della raccolta differenziata». L’assessore Francesco De Caria, ancora, si è detto «molto soddisfatto dell’idea innovativa attraverso la quale i cittadini potranno giovare di un sistema innovativo e dinamico».

Ulteriori aspetti importanti, che rientreranno tra i requisiti premianti per la ditta aggiudicatrice, saranno l’utilizzo di mezzi meccanici, il servizio spazzamento meccanizzato settimanale ed in occasione di fiere e mercati, lo svuotamento settimanale dei cestini, l’utilizzo delle compostiere domestiche ed il recupero a titolo gratuito degli olii esausti. Ai cittadini verrà garantito inoltre lo smaltimento gratuito dei rifiuti ingombranti una volta a settimana, con prelievo direttamente dalle abitazioni. Il costo del progetto si aggira intorno ai 3 milioni e 100 mila euro, la ditta avrà sei mesi di tempo per ultimarne la realizzazione e, quindi, si spera che nel corso del nuovo anno che tale innovativo e dinamico progetto possa decollare.

Carmela Amato

top