Vibo, incivili ancora in azione al cimitero nonostante la videosorveglianza – Foto

Nei giorni scorsi una donna era stata immortalata e multata grazie alle telecamere. Ma gli irriducibili hanno trovato il modo di beffare anche l’occhio elettronico
Nei giorni scorsi una donna era stata immortalata e multata grazie alle telecamere. Ma gli irriducibili hanno trovato il modo di beffare anche l’occhio elettronico
Informazione pubblicitaria
Rifiuti abbandonati nei pressi del cimitero
Informazione pubblicitaria

La funzione deterrente delle telecamere non ha dato i suoi frutti fino in fondo. La pubblica gogna sui social e la maxi-multa inflitta all’incivile di turno, sorpresa ad abbandonare rifiuti a ridosso del muro di cinta del cimitero di Vibo, ha indotto sì qualcuno a più miti consigli, ma non tutti evidentemente. E il malsano e impellente bisogno di liberarsi impunemente della propria spazzatura trova il modo di avere il suo sfogo. Nonostante la presenza di telecamere di sorveglianza “anti-lordazzi” nei pressi dell’area cimiteriale, i vibonesi più reticenti al rispetto delle regole e del vivere civile, hanno escogitato come gettare indisturbati l’immondizia approfittando di un punto cieco. Un cono d’ombra dell’occhio elettronico nel quale scaricare comodamente e in maniera indisturbata la loro monnezza. Il fenomeno non arretra, dunque, e nonostante la buona volontà e gli strumenti messi in campo per contrastarlo trova il modo di perpetuarsi ancora. Anche in un luogo che dovrebbe godere, quanto meno, del rispetto e del decoro dovuti a chi ha lasciato questa terra. Della nuova necessaria bonifica si sarebbe già fatto carico il Comune che ha allertato la ditta di raccolta il cui intervento si dovrebbe espletare già domattina. Difficile però che si ponga fine alla problematica se non si adotteranno controlli ancora più stringenti.     

Informazione pubblicitaria