Nicotera, “beccato” mentre abbandona rifiuti: multa da 600 euro

Il sindaco annuncia tolleranza zero: «Abbiamo installato telecamere e foto-trappole. Perseguiremo chi continua a sporcare le nostre strade»
Il sindaco annuncia tolleranza zero: «Abbiamo installato telecamere e foto-trappole. Perseguiremo chi continua a sporcare le nostre strade»
Informazione pubblicitaria
L'uomo beccato ad abbandonare rifiuti
Informazione pubblicitaria

A Nicotera tolleranza zero. Da circa un mese nella cittadina è partito il servizio di raccolta differenziata, e l’amministrazione guidata da Pino Marasco ha annunciato che sanzionerà chi continuerà a sporcare strade e vie nicoteresi: «Una cattiva abitudine che adesso, è bene ricordarlo, costituisce anche un reato penale». L’amministrazione infatti – grazie anche ai sistemi di videosorveglianza e alle fototrappole installate presso quei punti del territorio comunale che, negli anni, erano diventate delle vere e proprie mini discariche – ha già colto sul fatto gli “sporcaccioni”, tra cui alcuni provenienti persino da altri comuni, come dimostra la foto che immortala una di queste persone mentre insozza la pubblica via e che adesso si vedrà recapitare a casa una multa di 600 euro. «La campagna contro costoro – chiosa Marasco – è iniziata. Questi soggetti sono coloro che vorrebbero opporsi al progresso e allo sviluppo della città di Nicotera, quando invece la raccolta differenziata è un grande passo avanti per allineare  finalmente la nostra città ai paesi civili».

Nel frattempo, l’assessore all’Ambiente Marco Vecchio ha avviato delle operazioni di pulizia straordinaria in alcuni punti del territorio nicoterese, peraltro già programmate da tempo e che dopo aver risanato la zona detta “Torretta” stanno interessando ora Nicotera Marina, dove si è deciso di installare alcune videocamere nella zona del nuovo waterfront, e del cosiddetto “Quadrato”, per evitare che i soliti incivili possano utilizzare queste due aree come discariche pubbliche.

Informazione pubblicitaria