L’idea di uno studente d’arte di Mileto: posacenere creativi per non sporcare la città

Nell’antica capitale normanna aumentano a vista d’occhio originali raccoglitori di mozziconi che contribuiscono a tenere pulito l’ambiente
Nell’antica capitale normanna aumentano a vista d’occhio originali raccoglitori di mozziconi che contribuiscono a tenere pulito l’ambiente
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Sta diventando un’urbe a chiare tinte multicolori Mileto. Facendo un giro tra le vie cittadine, si iniziano a notare le varie realizzazioni artigianali di matrice “green” realizzate da alcuni abitanti del luogo. Si tratta di posacenere che, con il passare delle ore, stanno aumentando a vista d’occhio, installati nei punti strategici del centro storico. L’idea è stata lanciata alcuni giorni fa sui social dal giovane studente dell’Accademia di Belle arti Fortunato Pedullà, ed è subito stata fatta propria da decine di suoi coetanei, e non solo, residenti nella cittadina normanna.

E così, nel giro di poche ore tanti contenitori di marmellata, nutella e quant’altro – normalmente destinati a finire nel migliore dei casi nei sacchetti della raccolta differenziata – sono improvvisamente divenuti dei raccoglitori personalizzati di mozziconi di sigaretta e di cenere, contribuendo nel loro piccolo a tenere pulito l’ambiente e a lanciare un messaggio di obbligo di salvaguardia e di decoro urbano ai tanti che, al contrario, abbandonando spazzatura e altro ancora per strada deturpano il territorio. L’iniziativa ha ricevuto il plauso e l’avallo dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Salvatore Fortunato Giordano. La gara solidale è ancora aperta. Per quanto riguarda il giovane promotore del progetto green, il suo auspicio è che l’idea venga ripetuta anche in altri contesti locali del Vibonese, magari lasciando ancora più spazio  alla fantasia.

Informazione pubblicitaria