mercoledì,Settembre 22 2021

Strada del Mare, il comitato: «Attenzione agli incendi»

Appello al prefetto di Vibo a vigilare sui lavori nel tratto Joppolo-Coccorino, mentre l’invito alla Sorical è di ripristinare adeguatamente il manto stradale dopo la riparazione di un danno sull’acquedotto

Strada del Mare, il comitato: «Attenzione agli incendi»
Il punto di attacco dell’acqua per i vigili del fuoco

Sono passati alcuni mesi dal nostro ultimo intervento, ma non manca il nostro impegno come comitato Strada del Mare nel seguire le sorti di questa sfortunata quanto panoramica arteria stradale, specialmente nel tratto fra Joppolo e Coccorino. I lavori sono partiti a regime da oltre un mese e si andranno ad aggiungere alle reti corticali esistenti per ulteriori 5.000 m.q., più circa 800 metri lineari di barriere paramassi. Inoltre sarà eseguito il ripristino delle velette alla sommità dei muri in cemento armato“. Il comitato “Strada del Mare” spera quindi si possa arrivare “finalmente ad una valida e definitiva soluzione. Tuttavia, come spiegato in varie occasioni dai tecnici progettisti, ci preme sottolineare che bisogna prestare attenzione agli incendi estivi sempre più frequenti. Giova ricordare che proprio gli incendi sono stati la causa scatenante gli smottamenti dei massi all’origine della lunga chiusura della strada. Pertanto ci appelliamo al prefetto di Vibo Valentia, Francesco Zito, affinché nei modi consentiti dalle norme statali e regionali sia assicurata la massima attenzione e vigilanza e, eventualmente, la priorità di intervento nel caso di roghi.

Come comitato la scorsa estate abbiamo segnalato la problematica alla Sorical che ha prontamente installato un attacco per autobotte lato Coccorino. Ci rincresce un po’ constatare che pochi giorni fa è stata completata una riparazione dell’acquedotto Rosarno – Tropea a seguito della quale l’asfalto non è stato ripristinato a dovere, risultando attualmente dissestato o quantomeno non ben livellato. Invitiamo pertanto la Sorical spa a prestare maggiore attenzione nei futuri interventi. Entro questa estate – probabilmente agosto – gli interventi saranno completati. Speriamo di riuscire a far impegnare i ribassi delle due fasi sul territorio: parliamo di circa 1,5 milioni di euro che potrebbero essere spesi per migliorare la sicurezza di altre parti del tracciato, attesa la piena disponibilità da parte dell’Anas”.

top