Raccolta differenziata, a Stefanaconi arriva l’app intelligente che riconosce i rifiuti

Scansionando con il proprio smartphone il codice a barre del prodotto, l’applicazione indicherà la giusta destinazione dell’imballaggio
Scansionando con il proprio smartphone il codice a barre del prodotto, l’applicazione indicherà la giusta destinazione dell’imballaggio
Informazione pubblicitaria

Passi avanti nella gestione della raccolta differenziata a Stefanaconi. Il Comune ha adottato l’app Junker, un servizio (per smartphone Android o Apple) che riconosce con un solo clic quello che si sta gettando e indica come differenziarlo a seconda della normativa del territorio. Scansionando il codice a barre del prodotto o dell’imballaggio, Junker lo riconosce grazie ad un database interno di oltre 1 milione e mezzo di prodotti e ne indica la scomposizione nelle materie prime e i bidoni a cui sono destinati.

Si tratta, come si spiega in una nota, di «un database “in progress” che viene aggiornato quotidianamente anche grazie al contributo degli utenti: se il prodotto scansionato non viene riconosciuto, l’utente può trasmettere alla app la foto del prodotto e ricevere la risposta in tempo reale, mentre la referenza viene aggiunta a quelle esistenti. Uno strumento collaborativo perfettamente in linea con la filosofia delle smart cities». [Continua]

Franzè, in primo piano, con Solano

Junker, si aggiunge, «è a disposizione gratuitamente per tutti, e dà anche la possibilità all’Amministrazione di comunicare direttamente molte altre informazioni: ubicazione dei punti di raccolta, percorsi, calendari del porta a porta, indicazioni per i rifiuti speciali, segnalazione degrado ecc., in tal modo si previene anche il rischio di sanzioni indesiderate».

«Sarà un’importante innovazione al servizio dei cittadini – ha spiegato l’assessore all’Ambiente Emanuele Franzè -. Con questa nuova app avranno a portata di mano un prezioso aiuto, anche nei piccoli gesti della loro quotidianità, per mantenere un alto senso civico, soprattutto nel rispetto dell’ambiente che non può prescindere dalla raccolta differenziata». Un plauso all’assessore Franzè viene rivolto dal sindaco Salvatore Solano, che gli riconosce «un ottimo lavoro in un settore che vede il Comune di Stefanaconi tra i più virtuosi a livello nazionale». Apprezzamento che Solano estende a tutta la sua squadra: «sta dimostrando una straordinaria compattezza nel perseguire quell’unico l’obiettivo che ci unisce, cioè costruire un paese migliore di quel che abbiamo trovato».