Aree industriali “discarica”, ipotizzata la chiusura delle strade più esposte

Il sindaco Maria Limardo ha chiamato a raccolta Corap e Arpacal non escludendo provvedimenti drastici per arginare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti
Il sindaco Maria Limardo ha chiamato a raccolta Corap e Arpacal non escludendo provvedimenti drastici per arginare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Si è tenuto al Comune di Vibo Valentia un incontro operativo promosso dal sindaco Maria Limardo con il Corap (rappresentato coordinatore area gestione reti Arconte, dal responsabile area reti di Vibo Valentia Fabiano), il funzionario tecnico Arpacal Ocello, il comandante della Polizia municipale Tramontana e l’assessore alle Attività produttive Pacienza. «Nel corso della riunione – si apprende – si è fatto il punto sulla situazione delle aree industriali di Porto Salvo e località Aeroporto a Vibo Valentia con riferimento alla pulizia delle strade e delle stesse aree industriali. Il Corap ha depositato una relazione esaustiva dello stato degli agglomerati industriali indicando l’elenco delle imprese insediate ed attive nonché di quelle cessate. Tutto ciò al fine di agevolare l’eventuale attività di controllo da parte degli organi competenti. Oggetto del tavolo di confronto è stato anche la reiterata richiesta al Corap di provvedere alla pulizia delle aree di sua competenza al fine di conferire ad esse maggiore decoro e sicurezza nonché di sensibilizzare aziende e cittadini al rispetto delle norme in materia di conferimento di rifiuti urbani e speciali. Il sindaco Limardo ha richiesto un aggiornamento del tavolo nei prossimi giorni per verificare i progressi dell’attività di controllo significando in mancanza l’ipotesi di una chiusura delle strade invase dai rifiuti».

Informazione pubblicitaria