Raccolta differenziata a Vibo, al via le verifiche negli esercizi commerciali

Ad annunciarlo l’assessore all’Ambiente Giuseppe Russo. La Municipale vigilerà sul corretto utilizzo dei contenitori e sull’arbitraria occupazione dei marciapiedi. Previste sanzioni fino a 680 euro

Ad annunciarlo l’assessore all’Ambiente Giuseppe Russo. La Municipale vigilerà sul corretto utilizzo dei contenitori e sull’arbitraria occupazione dei marciapiedi. Previste sanzioni fino a 680 euro

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Partirà da lunedì 5 gennaio una serrata attività di controllo sul territorio comunale di Vibo Valentia, effettuata dal Comando della Polizia municipale su indicazione dell’assessorato all’Ambiente, al fine di accertare il corretto utilizzo dei contenitori della raccolta differenziata da parte delle utenze ed esercizi commerciali. 

Informazione pubblicitaria

Ad annunciarlo è lo stesso assessore comunale al ramo Giuseppe Russo, il quale spiega che «i controlli che seguiranno, a tutela della sicurezza stradale e del rispetto del decoro urbano, riguarderanno particolarmente, oltre l’arbitraria occupazione dei marciapiedi, strade ed aree pubbliche delle attrezzature dedicate alla raccolta dei rifiuti prodotti dalle utenze ed esercizi commerciali, anche il loro corretto utilizzo per la tipologia del rifiuto dedicato». 

Le attività commerciali «dovranno quindi porre sul suolo pubblico i relativi contenitori della raccolta differenziata ad esclusivo utilizzo degli stessi, solo negli orari e nei giorni previsti dal calendario a seconda della tipologia merceologica. Non sarà quindi consentito, nell’interesse pubblico, far stazionare stabilmente tali contenitori in strade, marciapiedi e aree ad uso pubblico, ove si configura una palese e arbitraria occupazione di suolo pubblico per cui vige apposita disposizione normata. Anche in considerazione che tale circostanza, rappresenta in alcuni punti del territorio comunale un pregiudizio alla sicurezza di pedoni e veicoli». 

Quindi, conclude Russo, «si fa presente che ai sensi della vigente normativa ai trasgressori sarà applicata una sanzione che va da un minimo di 169 euro ad un massimo di 680 euro».  

LEGGI ANCHE:

Abbandono selvaggio dei rifiuti a Vibo, tempi duri per gli incivili (VIDEO/FOTO)

Caos differenziata a Vibo, la denuncia: «In centro città raccolta ferma da 15 giorni»