Arpacal, Mirabello: «Vibo sede dell’osservatorio regionale»

La città sarà interessata da diverse attività formative. La soddisfazione del consigliere della Regione: «Accolti i rilievi che ho formulato nell’interesse del territorio vibonese»

La città sarà interessata da diverse attività formative. La soddisfazione del consigliere della Regione: «Accolti i rilievi che ho formulato nell’interesse del territorio vibonese»

Informazione pubblicitaria
Il consigliere regionale Michele Mirabello
Informazione pubblicitaria

«Registro con soddisfazione il fatto che la giunta regionale la scorsa settimana ha definitivamente approvato il nuovo regolamento dell’Arpacal, accogliendo in pieno i rilievi che ho formulato nell’interesse del territorio vibonese». Queste le parole di Michele Mirabello, consigliere regionale. Una fase lunga e complessa al termine della quale «la dottoressa Gatto, commissario dell’Azienda regionale ha accolto la richiesta di salvaguardare e mantenere il laboratorio di analisi ed inoltre di individuare la sede di Vibo Valentia come osservatorio regionale sulla qualità delle acque marine e come centro regionale per le attività formative».

Informazione pubblicitaria

«Nel silenzio e con serietà, anzi che affidarsi al solito provincialismo vittimista, esibito dai soliti disfattismo, abbiamo costruito con idee e contenuti concreti questo importante risultato, che alla fine del percorso, non solo non vedrà alcun ridimensionamento ma addirittura costituirà una importante base di rilancio della sede vibonese dell’Arpacal» ha continuato il presidente della Commissione sanità aggiungendo:

 «Mi sento in dovere per questo di ringraziare la dottoressa Gatto, l’assessore Antonella Rizzo, la dottoressa Diano e soprattutto il presidente Oliverio che hanno valutato con la dovuta attenzione la serietà degli argomenti proposti a difesa e per il rilancio del territorio».