Ambito territoriale di caccia Vibo1, immessi in natura 700 fagiani

Scopo dell’attività di ripopolamento è quello di consentire agli animali di «riprodursi in natura così tutelando la biodiversità»
Scopo dell’attività di ripopolamento è quello di consentire agli animali di «riprodursi in natura così tutelando la biodiversità»
Informazione pubblicitaria

L’Ambito territoriale di caccia VV1, insieme alle associazioni venatorie provinciali, ai rappresentanti comunali dell’Atc e alla presenza del presidente dellAtcVV2 e delle guardie venatorie Arc Caccia ha provveduto, dopo il controllo da parte di Francesco Massara, responsabile del Servizio veterinario provinciale, ad introdurre all’interno dei comuni di riferimento 700 fagiani adulti riproduttori al fine di «farli riprodurre in natura così tutelando la biodiversità». «Voglio precisare – ha spiegato il presidente dell’Atc Pino Pellegrino – che questi sono fagiani riproduttori. Una giornata importante in un momento difficile che vede nella riproduzione delle specie la speranza di un ambiente e di un mondo migliori. Grazie a tutti coloro che hanno collaborato ed un grazie all’assessore regionale Gallo e tutto il Dipartimento Caccia della Regione Calabria per aver autorizzato l’attività di ripopolamento».