Veleni nella Cisl vibonese, il segretario Fp Tallarico non ci sta

Il sindacalista interviene per fare chiarezza sulle insinuazioni dei mesi scorsi e dice: «No a processi sommari».

0
4

Il sindacalista interviene per fare chiarezza sulle insinuazioni dei mesi scorsi e dice: «No a processi sommari».

Informazione pubblicitaria

«Ci duole constatare come, da un po’ di tempo, sull’importante e per noi strategico territorio di Vibo Valentia, si voglia far credere che la Cisl non esista più o che l’organizzazione sia in mano a “forestieri”, nonché, circostanza ancor più grave, che la scrivente organizzazione sindacale abbia “estromesso” taluni dirigenti sindacali di Vibo».

Informazione pubblicitaria

Interviene per dissipare ogni ombra rispetto all’operato dei dirigenti del suo sindacato, affidando a ilvibonese.it un suo commento sulla vicenda. È il segretario generale territoriale della Cisl Funzione pubblica di Catanzaro-Crotone-Vibo, Luigi Tallarico, il quale riconosce come, nei mesi scorsi, delle «false e tendenziose insinuazioni» abbiano «sicuramente prodotto reazioni e diffidenza da parte di alcuni dirigenti ed iscritti i quali, evidentemente, non hanno avuto la possibilità di conoscere la realtà dei fatti o, verosimilmente, disconoscono le regole previste dallo Statuto e dal regolamento di attuazione dello stesso».

Senza troppo entrare nel merito dei fatti, il segretario interprovinciale intende precisare che «il comportamento della nostra organizzazione è sempre stato lineare e rispettoso delle regole – invitando – chiunque ne abbia interesse, a chiedere chiarimenti su fatti e circostanze evitando processi sommari a carico di chicchessia e allo scopo di essere, come organizzazione, “condannati o assolti” su basi conoscitive inconfutabili».

Non solo, «ci adopereremo sempre – aggiunge – affinché sia rispettata la dignità, rappresentativa e operativa, di tutto il gruppo dirigente del nuovo e grande territorio costituitosi come Catanzaro-Crotone-Vibo, garantendo, oltre ogni campanilismo, equità di comportamenti ed opportunità senza per questo escludere, all’occorrenza, di privilegiare settori dove dovessero presentarsi eventuali sacche di sofferenza organizzativa».

Dunque le rassicurazioni al «gruppo dirigente e agli iscritti della Cisl Fp di Vibo» sul fatto «che, in questo particolare e contingente momento di difficoltà, l’azione della segreteria territoriale sarà protesa a sostegno di tutte le iniziative necessarie affinché nell’intero territorio provinciale sia riaffermato il ruolo di centralità della Cisl Fp in maniera tale che possa vantare il primato già suffragato dal numero di iscritti e consensi elettorali nelle recenti elezioni delle Rsu».