Giornata in ricordo delle vittime di mafia a Vibo, il Csv chiama a raccolta le associazioni

Il Centro servizi per il volontariato al fianco di Libera per «riaffermare i valori della legalità e della giustizia sociale, così duramente colpiti dall'azione delle mafie»

Il Centro servizi per il volontariato al fianco di Libera per «riaffermare i valori della legalità e della giustizia sociale, così duramente colpiti dall'azione delle mafie»

Informazione pubblicitaria
Un corteo di Libera
Informazione pubblicitaria

Anche il mondo del volontariato vibonese si mobilita al fianco di Libera in occasione della “Giornata della Memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie” che si svolgerà a Vibo Valentia nella giornata di domani 21 marzo. Il Centro servizi per il volontariato, in particolare, rivolgendo un appello alla partecipazione alle associazioni di volontariato, annuncia la propria adesione con «l’obiettivo principale di diffondere una cultura fondata sulla legalità e giustizia sociale che possa efficacemente contrapporsi alla cultura della violenza, del privilegio e del ricatto. Si dimostra così, che è possibile ricostruire una realtà sociale ed economica fondata sulla pratica della cittadinanza attiva, della solidarietà e della legalità. La parola “legalità” è ormai abusata e svuotata di contenuti, dovrebbe essere sostituita dalla parola “responsabilità”, mai come ora dobbiamo abbandonare i soliti schemi rassicuranti e lasciarci raggiungere dai nuovi segnali, facendo un’opera di autocritica all’interno delle nostre coscienze prima di dare un contributo educativo alle generazioni più giovani».  

Informazione pubblicitaria

Il Csv parla di «responsabilità, ma anche coerenza, umiltà e sobrietà, per farsi “testimonianza” di un cambiamento. Quanto fatto finora è stato importante, ma è giunto il momento di cambiare rotta, andando oltre la semplice indignazione per restituire dignità alla memoria delle vittime innocenti di mafia spesso dimenticate ed ai loro familiari, ai testimoni di giustizia e a quanti ogni giorno si sentono minacciati dalla malavita, ormai diffusa ad ogni livello e spesso camuffata da “potere legale” che sceglie di muoversi in maniera illegale».

LEGGI ANCHE:

Libera verso il 21 marzo, a Vibo la Giornata della memoria e dell’impegno per le vittime di mafia (VIDEO)

Vibo, i cento passi di Libera contro la paura e la rassegnazione (VIDEO)

Libera Vibo si prepara al 21 marzo, in programma iniziative e cineforum

Libera verso il 21 marzo, a Mileto la testimonianza di Martino Ceravolo