Brucellosi: sequestrato un piccolo allevamento nel Vibonese

La malattia infettiva è trasmissibile anche all’uomo tramite consumo di prodotti di origine animale contaminati

La malattia infettiva è trasmissibile anche all’uomo tramite consumo di prodotti di origine animale contaminati

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Sequestrato a Filandari un allevamento composto da 5 capi fra caprini, ovini e bovini, in quanto il servizio veterinario dell’Asp di Vibo Valentia ha accertato un caso di brucellosi in un bovino di sesso femminile. L’allevamento si trova in località “S. Chiara”. Il sequestro contempla l’isolamento del bovino infetto e la macellazione dello stesso sotto stretto vincolo sanitario e su autorizzazione del servizio veterinario dell’Asp. La brucellosi ovi-caprina e bovina, malattia infettiva e contagiosa, è trasmissibile anche all’uomo sia per via diretta che indiretta tramite consumo di prodotti di origine animale contaminati. Polizia municipale, Forze dell’ordine e servizio veterinario dell’Asp sono stati incaricati di controllare il rispetto dell’ordinanza.

Informazione pubblicitaria