sabato,Maggio 8 2021

Un amaro “speciale” per Papa Francesco

Per il centenario dello storico marchio, l’azienda Caffo ha organizzato un pellegrinaggio a Città del Vaticano omaggiando il pontefice con una bottiglia celebrativa di Amaro del Capo firmata da Gerardo Sacco.

Un amaro “speciale” per Papa Francesco

Un anniversario celebrato con tutti gli onori del caso ed anche, è il caso di dire, con una speciale benedizione. È il centenario della distilleria Caffo di Limbadi che, per l’importante ricorrenza, ha organizzato un pellegrinaggio aziendale a Città del Vaticano in occasione della prima udienza successiva all’apertura del Giubileo.

«E Papa Francesco – si legge in un comunicato redatto nell’occasione – non si è limitato a salutare come da rito la folta delegazione di collaboratori accompagnati dalle famiglie e guidati dal patron Pippo Caffo e dalla moglie Delfina Barbieri, ha anche abbracciato e baciato alcuni figli dei collaboratori con molto affetto».
«Al termine dell’udienza svoltasi in una piazza soleggiata e serena, per nulla infastidita dai controlli di sicurezza efficaci quanto discreti – si legge ancora -, Nuccio Caffo al fianco della moglie Anna Prete ha omaggiato Papa Francesco di una bottiglia di Amaro del Capo del Centenario, versione “riserva” del Vecchio Amaro del Capo, a base di un’acquavite di vino invecchiata dal 1972 in botti di rovere».

«La bottiglia rappresenta un esemplare unico, il cui copri tappo in argento è stato realizzato a mano dal Maestro orafo calabrese Gerardo Sacco, riportante oltre al logo del centenario Caffo, anche lo stemma papale ed il marchio di Gerardo Sacco. Un’altra particolarità – prosegue la nota – è rappresentata dall’etichetta, anch’essa realizzata dal maestro Sacco a mano su una lastra d’argento 925 ‰. Una copia di questo speciale magnum sarà custodita nel museo aziendale della distilleria Caffo e potrà essere ammirata da tutti i visitatori. Papa Francesco appena ricevuto il pensiero ha immediatamente ringraziato e testimoniato la sua conoscenza e affetto per la Calabria «terra del peperoncino e di tanti prodotti di tradizione e di eccellenza» ha detto a Nuccio Caffo, visibilmente emozionato. Ed in effetti, il 2015 è un anno indimenticabile, che passerà alla storia dell’azienda e delle famiglie coinvolte – conclude il comunicato – proprio per il centenario, il Giubileo vissuto assieme e il Premio Eccellenza Italiana assegnato a Washington alla Distilleria Caffo».

Leggi anche Premio Eccellenza Italiana alla distilleria Caffo

Articoli correlati

top