Sant’Onofrio, carabinieri al Comune: acquisiti numerosi documenti

I militari della locale Stazione si sono intrattenuti negli uffici per l’intera mattinata per poi uscirne con un corposo faldone. Massimo riserbo sulla natura degli atti prelevati

I militari della locale Stazione si sono intrattenuti negli uffici per l’intera mattinata per poi uscirne con un corposo faldone. Massimo riserbo sulla natura degli atti prelevati

Informazione pubblicitaria
I carabinieri al Comune di Sant'Onofrio questa mattina
Informazione pubblicitaria

I carabinieri della Stazione di Sant’Onofrio hanno eseguito, nella mattinata di oggi, un’acquisizione di documenti negli uffici del Comune. La presenza dei militari dell’Arma, al comando del maresciallo maggiore Domenico Fazzari, prolungatasi per tutta l’intera mattinata, oltre, quindi, i consueti convenevoli di natura istituzionale, ha fatto pensare ad una vera e propria attività di polizia giudiziaria. All’uscita dei militari dalla casa comunale si ha avuto conferma del prelevamento di un corposo faldone. Sulla natura dei documenti acquisiti nel corso dell’intervento vige al momento il più stretto riserbo, ma tutto lascia presupporre che si tratti di incartamenti relativi all’attività dell’amministrazione comunale in carica. Un analogo intervento era stato portato a termine nei mesi scorsi dalla Guardia di finanza. In quella circostanza il sindaco Onofrio Maragò aveva poi tenuto a precisare come gli atti acquisiti fossero relativi all’attività di amministrazioni precedenti alla sua. 

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHE:

Sant’Onofrio, l’allarme del sindaco: «Comune sull’orlo del dissesto finanziario»

A Sant’Onofrio è scontro sul bilancio, il sindaco Maragò: «Conti trasparenti»

Scontro sul bilancio a Sant’Onofrio, gli ex amministratori respingono le accuse

Peculato alla Field, avviso di conclusione indagini per il sindaco di Sant’Onofrio Maragò