Evasione dai domiciliari: un arresto dei carabinieri a Limbadi

Convalida e scarcerazione stamane da parte del Tribunale di Vibo Valentia. Il 49enne resta tuttavia detenuto per precedenti contestazioni

Convalida e scarcerazione stamane da parte del Tribunale di Vibo Valentia. Il 49enne resta tuttavia detenuto per precedenti contestazioni

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Evasione dagli arresti domiciliari. Questa l’accusa costata un nuovo arresto a Rocco Moisè, 49 anni, di Limbadi, sorpreso dai carabinieri in luoghi dove non era stato autorizzato a recarsi. Più precisamente in alcuni terreni nei pressi della sua azienda agricola. Comparso stamane dinanzi al Tribunale di Vibo Valentia, presieduto da Martina Annibaldi, il giudice ha convalidato l’arresto e quindi, in accoglimento delle richieste della difesa, rappresentata dall’avvocato Giuseppe Di Renzo, ha rimesso in libertà Rocco Moisè in assenza di esigenze cautelari. Il processo è stato aggiornato alla data dell’8 gennaio 2019. Rocco Moisè non lascerà tuttavia il regime degli arresti domiciliari in quanto detenuto per delle precedenti contestazioni in materia di armi, droga e munizioni. Nel dicembre scorso per tali contestazioni ha chiesto ed ottenuto di essere giudicato attraverso il rito abbreviato che comporta, in caso di condanna, uno sconto di pena pari ad un terzo.

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHE: Droga, armi e munizioni: rito abbreviato per 49enne di Limbadi

Droga, armi e munizioni, 49enne di Limbadi passa ai domiciliari