Casa per anziani a San Nicola da Crissa, proroga di 45 giorni alla chiusura

L’ordinanza del Comune per consentire lo spostamento degli ospiti in altre strutture. I carabinieri hanno accertato la mancanza del titolo abilitativo e difetti nelle autorizzazioni
L’ordinanza del Comune per consentire lo spostamento degli ospiti in altre strutture. I carabinieri hanno accertato la mancanza del titolo abilitativo e difetti nelle autorizzazioni
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Proroga di ulteriori 45 giorni per la chiusura della casa di riposo per anziani “Villa Sara” ubicata su viale Toronto a San Nicola da Crissa e gestita dalla società “Villa Sara Cara srl”. E’ quanto disposto dal Comune con apposita ordinanza, atteso che in data 8 febbraio scorso è pervenuta al municipio di San Nicola da Crissa una nota dei carabinieri del Nas di Catanzaro con cui viene evidenziato il difetto di autorizzazione al funzionamento scaduto il 31 dicembre 2015. Secondo quanto accertato dai militari dell’Arma, il centro socio-riabilitativo “Buona Vita”, ubicato all’interno del terzo piano dello stabile principale ove ha sede la stessa casa di riposo “Villa Sara”, oltre a non essere mai stato attivato, risulta indebitamente utilizzato per ospitare 6 anziani in carico invece alla casa di riposo “Villa Sara”. Nella struttura sono ospitati in totale 35 anziani a fronte dei 32 posti originariamente autorizzati. Tutto quanto accertato dai carabinieri, ad avviso del Comune, costituisce violazione di una serie di leggi regionali in quanto assente il prescritto titolo abilitativo per la struttura. Da qui l’ordinanza di proroga alla chiusura della struttura, con lo spostamento degli anziani in altra struttura idonea, regolarmente autorizzata ed accreditata. Il tutto in attesa che “Villa Sara srl” ottenga tutte le autorizzazioni necessarie dalla Regione Calabria, già richieste. Rimandata di 45 giorni, dunque, la chiusura della struttura, attesa soprattutto la difficoltà di ricollocazione in altre strutture degli anziani, anche in considerazione della loro età e delle ripercussioni emotive. 

Informazione pubblicitaria