Vermi intestinali a scuola, chiuso anche l’istituto di Orsigliadi

Ordinanza del sindaco di Ricadi dopo analogo provvedimento preso nei giorni scorsi per le scuole di Santa Domenica

Ordinanza del sindaco di Ricadi dopo analogo provvedimento preso nei giorni scorsi per le scuole di Santa Domenica

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Resterà chiuso sino a domani il plesso della scuola dell’infanzia di Orsigliadi, frazione del Comune di Ricadi. E’ quanto deciso dal sindaco, Giulia Russo, con apposita ordinanza per la presenza di casi di ossiuriasi, i vermi intestinali che si annidano nell’intestino umano ed in particolare nei bambini. E’ stata l’Asp di Vibo Valentia a comunicare al Comune di Ricadi una serie di misure di profilassi da tenere per ridurre il rischio di contaminazione, oltre alla necessaria disinfezione dei locali. Nei giorni 3, 4 e 5 maggio per lo stesso motivo erano rimaste chiuse le scuole dell’infanzia primaria e secondaria di Santa Domenica di Ricadi. 

Informazione pubblicitaria

Cosa sono. Gli ossiuri sono dei piccoli vermi di colore bianco che si annidano nell’intestino umano. Durante il sonno della persona colpita, il parassita lascia l’intestino attraverso l’ano per depositare le uova sulla pelle circostante.  L’infezione si diffonde per via oro-fecale, cioè attraverso il trasferimento indiretto dall’ano alla bocca di qualcuno, per esempio attraverso le mani non lavate, circostanza molto frequente tra i bambini, o attraverso indumenti contaminati e altri oggetti. Di norma non provoca patologie, ma solo un lieve prurito nella zona perianale e viene trattato con un antiparassitario.  Anche i familiari e chiunque sia venuto in contatto con i bambini  in cui è stato riscontrato l’ossiuro (docenti e collaboratori scolastici) sono però obbligati a seguire la profilassi preventiva per evitare il ripetersi del fenomeno.