Incendio doloso al “Lido degli aranci”, distrutti due bungalow

Le due strutture erano dismesse e prive di allaccio alla rete elettrica. Sul posto Vigili del fuoco e Polizia. La società proprietaria è attualmente amministrata da un curatore fallimentare

Le due strutture erano dismesse e prive di allaccio alla rete elettrica. Sul posto Vigili del fuoco e Polizia. La società proprietaria è attualmente amministrata da un curatore fallimentare

Informazione pubblicitaria

Due bungalow sono stati dati alle fiamme intorno alle 20 di ieri sera all’interno del complesso turistico “Lido degli aranci” di Bivona. Le due strutture sono andate completamente distrutte in un rogo che si sospetta abbia origini dolose. I bungalow, infatti, erano dismessi fin dal 2006, anno in cui una tragica alluvione colpì duramente la zona e anche il villaggio turistico. Gli stessi erano peraltro privi di allaccio elettrico, per cui la causa del corto circuito è da ritenersi esclusa. Sul posto l’intervento dei Vigili del fuoco del Distaccamento di Vibo Marina che sono riusciti ad estinguere completamente le fiamme intorno alle 23. Al “Lido degli aranci” si è portata anche una volante di Polizia in forza alla Questura di Vibo che ha avviato le indagini del caso. Ingenti i danni, il cui ammontare resta da quantificare. La società proprietaria della struttura è attualmente amministrata da un curatore fallimentare nominato dal Tribunale di Vibo.