Riapre il Parco delle Rimembranze a Vibo, sarà gestito da un’associazione

Ad annunciarlo l’assessore comunale all’Urbanistica Katia Franzè. La chiusura dei giorni scorsi motivata da «una situazione di pericolo per la pubblica incolumità»

Ad annunciarlo l’assessore comunale all’Urbanistica Katia Franzè. La chiusura dei giorni scorsi motivata da «una situazione di pericolo per la pubblica incolumità»

Informazione pubblicitaria
Il Parco delle Rimembranze a Vibo
Informazione pubblicitaria

Nel breve volgere di pochi giorni sarà riaperto al pubblico il Parco delle Rimembranze di Vibo Valentia, l’oasi verde di circa 2,5 ettari, sito nei pressi della Scuola di Polizia e che al suo interno annovera un luogo sacro nell’antichità meglio conosciuto come “Tempio di Proserpina”, il monumento “Ignoto milite” e tanti alberi quanti furono i giovani soldati vibonesi che durante il primo conflitto mondiale persero la vita per difendere la Patria. Lo ha comunicato questa mattina, con soddisfazione, l’assessore all’Urbanistica, Governo del territorio, Decoro e parchi urbani, Katia Franzè, la quale ha reso noto che è stato affidato il servizio di gestione all’Associazione Aps Asd Valentia che ha presentato la migliore offerta in seguito all’indizione dell’apposito bando di gara. Completata la procedura di affidamento con gli atti formali, il Parco delle Rimembranze, che attira anche tanti turisti, sarà finalmente fruibile alla cittadinanza.

Informazione pubblicitaria

La componente dell’esecutivo Costa ha ritenuto doveroso «porgere vivi ringraziamenti alla struttura burocratica che, sebbene continuamente sollecitata, si è adoperata in maniera esemplare per consentire l’affidamento prima della stagione estiva. Si era determinata una situazione di pericolo per la pubblica incolumità – spiega ancora l’assessore Franzè – e per questo a malincuore eravamo stati costretti da forza maggiore a chiudere i cancelli sollevando anche vibrate proteste di gruppi di cittadini che giustamente rivendicavano l’apertura. Ma non c’era altra scelta. Il mio compiacimento ora è determinato – aggiunge l’assessore – da due ordini di motivi. Il primo consta nella riapertura del prestigioso Parco delle Rimembranze con la certezza che sarà ripresentato nel suo vecchio splendore; il secondo, invece, è costituito dalla consapevolezza che i giovani dell’Associazione che hanno vinto la gara saranno propositivi e saranno in grado di rivitalizzare la struttura anche nelle prossime serate estive attirando con le loro iniziative i cittadini vibonesi ed anche i turisti che soggiorneranno lungo la costa vibonese».

LEGGI ANCHE:

Vibo, parco chiuso per avverse condizioni meteo: ma in città sembra estate

4 novembre | Il Parco delle Rimembranze luogo della memoria