Pistola con matricola abrasa in casa, arrestata anziana coppia di Nicotera

L’arma è stata rinvenuta nel corso di un controllo amministrativo sulle armi regolarmente detenute. Trovati anche numerosi proiettili non autorizzati  

L’arma è stata rinvenuta nel corso di un controllo amministrativo sulle armi regolarmente detenute. Trovati anche numerosi proiettili non autorizzati  

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

I carabinieri di Nicotera, unitamente ai colleghi di Nicotera Marina, nell’ambito di periodici controlli amministrativi alle armi legalmente detenute, hanno effettuato una verifica a casa di Benito La Malfa, 82 anni, il quale è risultato avere una posizione amministrativa poco chiara dal lontano 1985. Nel corso del controllo, nel quale ad un primo impatto risultava essere tutto in ordine, i militari si accorgevano che i proiettili detenuti dallo stesso erano in numero molto superiore, 103 contro 25, a quelli autorizzati. Quindi, deferito il La Malfa per la trasgressione, i militari hanno eseguito un’approfondita perquisizione domiciliare, rinvenendo, nascosto in un cassetto nella piena disponibilità sia dello stesso La Malfa che della moglie, Maria Bevilacqua, 74 anni, una pistola con matricola abrasa e 61 colpi di pistola compatibili per quest’arma. I carabinieri hanno quindi arrestato entrambi per la detenzione abusiva dell’arma e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, posti agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo. Tutte le armi, a diverso titolo, sono state inoltre sequestrate.

Informazione pubblicitaria