Al Comando dei Vigili del fuoco di Vibo nuovi esperti in Topografia applicata al soccorso

Formate nove unità operative abilitate a prendere parte alle operazioni di ricerca di persone scomparse e alle gestione delle emergenze di protezione civile

Formate nove unità operative abilitate a prendere parte alle operazioni di ricerca di persone scomparse e alle gestione delle emergenze di protezione civile

Informazione pubblicitaria
Foto di gruppo a fine corso
Informazione pubblicitaria

Si è svolto dal 28 maggio ad oggi, 1 giugno, al Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Vibo Valentia, il quarto corso di Topografia applicata al soccorso (Tas) di primo livello. Al corso hanno partecipato nove unità operative, Vigili del fuoco e capi-squadra, che hanno sostenuto e superato l’esame finale. Durante le lezioni, tenute da istruttori del Comando provinciale, sono stati trattati argomenti relativi alla topografia, cartografia, orientamento e uso della bussola e del Gps ed è stata effettuata un’applicazione pratica in ambiente attraverso la simulazione di ricerca di una persona scomparsa. 

Informazione pubblicitaria

Il servizio Tas supporta l’attività del corpo nazionale dei Vigili del fuoco, con l’impiego di un’informazione geografica avanzata riferita allo scenario emergenziale ed, in particolare, agli scenari che richiedono l’intervento del Sistema nazionale di protezione civile. Il Servizio Tas persegue obiettivi tesi a migliorare l’efficacia e l’efficienza delle attività del Corpo attraverso l’impiego di risorse umane e strumentali per la produzione, l’analisi e l’impiego di dati geo-referenziati utili alla gestione delle emergenze ed alla documentazione delle operazioni ed, in definitiva, è in grado di riprodurre per le esigenze del Corpo lo strumento applicativo denominato Geographic information system (Gis) oggi largamente utilizzato dagli organismi che si occupano di gestione territoriale. In tal senso, il servizio rappresenta una risorsa trasversale alle attività più complesse del Corpo.

Il Servizio Tas si pone come una risorsa operativa che interessa trasversalmente tutte le attività del Corpo, comprese quelle connesse alla mobilitazione delle colonne mobili essendosi rivelato determinante per il successo di attività di soccorso complesse. Il servizio Tas, infine, è articolato nei livelli centrale, regionale, provinciale e viene mobilitato nelle prime fasi di emergenze rilevanti al fine della ricostruzione dello scenario e di monitoraggio delle fasi operative fornendo indispensabile supporto alla linea decisionale.

LEGGI ANCHE:

Fuoco e fumo a bordo: l’esercitazione dei pompieri di Vibo (VIDEO)