‘Ndrangheta: condanna definitiva per il boss di Tropea

Antonio La Rosa riconosciuto colpevole anche in Cassazione nell’ambito dell’operazione “Peter Pan-Rocca Nettuno” della Squadra Mobile di Vibo

Antonio La Rosa riconosciuto colpevole anche in Cassazione nell’ambito dell’operazione “Peter Pan-Rocca Nettuno” della Squadra Mobile di Vibo

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Confermata dalla settima sezione penale della Cassazione la sentenza con la quale il 4 febbraio 2017 la Corte d’Appello di Catanzaro ha condannato il boss di Tropea Antonio La Rosa, 56 anni, alias “Ciondolino”, alla pena di 5 anni e 8 mesi di reclusione per tentata estorsione aggravata dalle modalità mafiose al termine del procedimento nato dall’operazione denominata “Peter Pan” scattata nel 2012. La Suprema Corte ha infatti ritenuto inammissibile il ricorso di La Rosa ritenendo congrua e logica la motivazione sviluppata in appello dai giudici di secondo grado che hanno rimarcato la gravità del fatto contestato all’imputato e la sua personalità. Una motivazione che si sottrae al sindacato di legittimità della Cassazione, atteso che “il supporto motivazionale sul punto è aderente ad elementi tratti obiettivamente dalle risultanze processuali e è logicamente corretto”. Antonio La Rosa non ritornerà comunque in carcere avendo già scontato interamente la pena. E’ la seconda condanna definitiva che rimedia per fatti di ‘ndrangheta. In passato è stato infatti condannato pure nel processo nato dall’operazione “Odissea” scattata nel 2006. Nell’ambito dell’operazione “Peter Pan/Rocca Nettuno”, la posizione di Antonio La Rosa era l’unica che restava da definire in quanto era stata in precedenza annullata con rinvio dalla Cassazione per la sola determinazione della pena (in precedenza era stato condannato a 6 anni). Gli altri imputati, infatti, fra cui i fratelli Francesco, alias “U Bimbu” e Pasquale, oltre ai cugini Francesco (cl. ’74) e Salvatore La Rosa, sono stati infatti già giudicati e condannati in via definitiva. 

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHE: Violazione della sorveglianza: assolto il boss di Tropea

‘Ndrangheta: torna libero il boss di Tropea Antonio La Rosa

‘Ndrangheta: clan La Rosa a Tropea, Cassazione respinge i ricorsi

‘Ndrangheta: la Cassazione certifica l’egemonia del clan La Rosa a Tropea

‘Ndrangheta: clan La Rosa di Tropea, condanne in Cassazione